Le macellerie “Coalvi” donano 10 mila hamburger ai bisognosi

Il Consorzio ha riunito un centinaio di punti vendita in tutta Italia. I clienti, con 1 euro, possono aggiungere un hamburger al totale da distribuire

“Coalvi”, il Consorzio di tutela della razza bovina Piemontese, nato nel Cuneese, lancia una speciale iniziativa a sostegno del “Banco Alimentare”, l'Ente che distribuisce cibo e bevande alle principali mense a soccorso dei meno abbienti. Il Consorzio ha pensato di coinvolgere la rete delle sue macellerie in un progetto benefico, grazie al quale circa un centinaio di punti vendita si sono impegnati a donare 100 hamburger ciascuno che, tramite le Associazioni di volontariato operanti sul territorio, verranno raccolti con il coordinamento del Banco Alimentare del Piemonte, ma interessando tutto il territorio nazionale. Saranno quindi oltre 10 mila gli hamburger donati. «L’adesione dei punti vendita all’iniziativa – racconta Carlo Gabetti, presidente “Coalvi” – è stata entusiastica e sopra ogni aspettativa. Siamo orgogliosi della nostra rete vendita piemontese, ma non solo. Hanno aderito anche la Lombardia (con Milano, Como e Pavia), la Liguria (con Genova, Savona e Imperia), il Lazio (con Roma e Frosinone), la Puglia (con Bari), la Sicilia (con Palermo) e il Veneto (con Vicenza e Padova). È probabile che molti altri punti vendita si uniscano a questi, prima della chiusura, fissata per il 30 aprile». L’iniziativa poi può coinvolgere anche i clienti delle macellerie i quali, al prezzo simbolico di 1 euro, posso aggiungere un ulteriore hamburger al totale da distribuire, contribuendo in maniera attiva alla causa. Il prodotto viene confezionato secondo le disposizioni sanitarie, così da affrontare in sicurezza il passaggio da più mani, alle mense; con tanto di contenitori isotermici in cui stivarlo per mantenere la catena del freddo.