LA RUBRICA CHE ABBAIA / Servizio di ascolto per proprietari di animali domestici

A cura di GEA

L’ordine dei medici veterinari della provincia di Cuneo ha organizzato per questo periodo di quarantena un servizio gratuito di sostegno psicologico per i padroni di cani e gatti, svolto da veterinari esperti in medicina comportamentale riconosciuti dalla FNOVI. Dato che la cosa ci è parsa estremamente utile abbiamo contattato l’Ordine e abbiamo fatto qualche domanda alla dott.sa Francesca Abellonio, consigliera dell’Ordine ed esperta di piccoli animali da compagnia.
Perché avete sentito il bisogno di attivare questo servizio?
L’idea è nata in collaborazione con un collega esperto in medicina comportamentale, per dare un supporto in questo particolare periodo di emergenza. Se infatti la presenza di un animale nella nostra famiglia rappresenta un aiuto notevole, non bisogna dimenticarsi che anche loro potrebbero andare incontro a disagi non solo somatici, ma soprattutto comportamentali. È ormai appurato che tutti gli animali possono avvertire sentimenti ed emozioni come ansia, insicurezza, paura. E questi giorni densi di abitudini modificate, timing completamente difformi e impoverimento degli stimoli sono un importante test per i cani ed i gatti di famiglia. Questo anche in un’ottica di prevenzione, pensando a quello che succederà dopo.
Come ha reagito la cittadinanza? Quali sono i problemi che si possono maggiormente riscontrare?
Per ora le chiamate sono una media di 8/9 a settimana, ma il servizio è ancora poco conosciuto. I problemi possono essere di varia natura: le abitudini stravolte, l’impossibilità di soddisfare totalmente le esigenze etologiche, la modificazione dei rapporti sociali all’interno e all’esterno del proprio habitat sono situazioni che possono... provocare molte difficoltà ai nostri amici a quattro zampe.
Cosa vi sentite di consigliare a chi si trova a convivere questo periodo con i propri animali?
In realtà non ci sono dei veri e propri consigli da poter dare in linea generale, perché ogni animale ed ogni situazione sono diversi. Quello che possiamo dire è di non preoccuparsi, ma di osservare i comportamenti del proprio animale e di contattarci senza problemi, anche per i più piccoli dubbi.
Questa dovrebbe essere – speriamo – l’ultima settimana di quarantena, quali sono i consigli per affrontare al meglio la ripartenza?
La ripartenza può essere un momento molto critico per i nostri animali, ritornare a passare molte ore da soli, – dopo il tanto tempo passato con noi – potrebbe portare a problemi quali stress e ansia di separazione, anche per questo noi siamo disponibili ad offrire assistenza. Il servizio è disponibile al numero verde gratuito 800 82 25 42 lunedì, mercoledì e giovedì dalle 10 alle 12, martedì e venerdì dalle 15 alle 17 e in video-conferenza (collegandosi all’indirizzo: https://meet.jit.si/) tutti i mercoledì dalle 15 alle ore 17. Al momento il servizio è previsto fino alla fine di maggio, ma potrà estendersi in caso di necessità. Tutte le informazioni e le novità sono comunque disponibili sul sito www.veterinaricuneo.it.

Per GEA ODV – Pia Tealdi

Nella foto, Baffo ospite del canile rifugio 281 di San Michele Mondovì