Mondovì, Wake Up 2020 è possibile? Gli organizzatori: «Qualcosa si farà»

Mondovì, il Wake Up nel 2020 è possibile? Gli organizzatori del festival però affermano: «Qualcosa si farà: stiamo tornando»

mondovì wake up 2020

Mondovì, il Wake Up nel 2020 è possibile? Gli organizzatori del festival però affermano: «Qualcosa si farà: stiamo tornando»

Due parole: «Stiamo tornando». È bastato questo – un post social, pubblicato sui canali Facebook e Instagram del festival “Wake Up” – per accendere le speranze delle migliaia di amanti delle hit estive che ormai avevano fatto del festival monregalese una mecca personale. I loro occhi sono ancora pieni delle luci del palco su cui un anno fa tornò live J-Ax con gli Articolo 31, le loro orecchie sentono ancora gli echi dei bassi sparati dalle casse di Martin Garrix. Non c’è dubbio che “Wake Up” sia un evento di primissimo piano nel panorama della musica da ballare.

LEGGI ANCHE - Aspettando i concerti: 5 ascolti per uscire dalla quarantena

Ma la domanda è: come si potrà svolgere nel 2020, quando la pandemia ha spazzato via gli eventi da mezza Europa? «Stiamo lavorando a un’edizione che terrà conto del periodo che stiamo attraversando», è la risposta che ci hanno dato gli organizzatori. L’evento, da cinque anni, si svolge negli spazi del centro commerciale Mondovicino.

Ulteriori particolari su L'Unione Monregalese del 6 maggio 2020
Sei abbonato? CLICCA QUI e leggi la notizia completa

___

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI