Indicazioni e calendario: cosa si può fare dal 18 maggio? LA GUIDA

Cosa si può fare dal 18 maggio? LA GUIDA. Indicazioni, calendario, dettagli e tutte le informazioni utili in Piemonte

cosa si può fare dal 18 maggio

Cosa si può fare dal 18 maggio? LA GUIDA. Indicazioni, calendario, dettagli e tutte le informazioni utili in Piemonte

Da domani, lunedì 18 maggio, l'Italia riparte. Con le indicazioni del nuovo DPCM - anticipate in conferenza stampa - il premier Giuseppe Conte ha dato il via alla definitiva “fase 2” di convivenza con il coronavirus Covid-19.

La normale vita sociale potrà riprendere, con i dovuti accorgimenti: permangpono il divieto di assembramenti, l’obbligo di mantenere la distanza di un metro e di indossare la mascherina nei luoghi chiusi o affollati. Potrà essere richiesta la misurazione della temperatura corporea all'ingresso nei negozi, negli uffici, nei locali pubblici.

SULLO STESSO TEMA:
Il video annuncio integrale di Conte

VITA SOCIALE
Da lunedì 18 maggio niente più autocertificazioni.
Si potranno incontrare congiunti e amici.
Non c'è limite alle persone che si possono ospitare nelle case, ma ci si appella alla responsabilità dei cittadini con la raccomandazione di rispettare le distanze. Distanza di un metro in bar e ristoranti e il numero di clienti presenti non dovrà essere superiore a quello dei posti a sedere. Vietati gli assembramenti anche nelle aree all'aperto.

SPOSTAMENTI
Dal lunedì 18 maggio all'interno della regione, spostamenti liberi senza autocertificazione (e nessun limite per accessi e soggiorni nelle seconde case, sempre all'interno dei confini regionali). Dal 3 giugno aperti anche gli spostamenti fra le Regioni e fuori dai confini nazionali.

CALENDARIO DELLE RIAPERTURE

SCARICA QUI: le norme per le attività

ATTIVITÀ negozi, parrucchieri, centri estetici: 18 maggio
In Italia riapriranno negozi di vendita al dettaglio, barbieri, parrucchieri, centri estetici. Parrucchieri e centri estetici potranno tenere aperto tutta la settimana e più libertà negli orari anche ai negozi. Chi misura i vestiti dovrà indossare i guanti. Mascherina obbligatoria per tutti i clienti. Potrà essere chiesta la misurazione della temperatura. Ingressi contingentati a seconda degli spazi (si dovrà aspettare fuori). Per parrucchieri, estetisti e servizi alla persona: obbligatoria la prenotazione. Niente riviste nelle sale di attesa.
Nelle spa sono vietate saune, bagno turco e idromassaggio. LEGGI QUI: le norme complete

SPORT: 18 maggio
Riprendono gli allenamenti per gli sport di squadra.

STRUTTURE RICETTIVE: riaperte dal 18 maggio
Mascherina obbligatoria per gli ospiti. LEGGI QUI: le norme complete

BAR E SOMMINISTRAZIONE
-in Piemonte: 23 maggio
-nel resto di Italia: 18 maggio
Bar, ristoranti, pizzerie, gelaterie, pasticcerie, pub, stabilimenti balneari potranno riaprire in Italia dal 18 maggio. Diverso il calendario del Piemonte, dove il presidente Cirio ha seguito la linea della prudenza: la riapertura di bar e ristoranti avviene soltanto dal 23 maggio. Vietati i buffet. Mascherina per chi non sta consumando. Nei tavoli dei ristoranti e ai banconi dei bar, distanza obbligatoria di almeno 1 metro fra le persone (salvo conviventi) e, se non sarà possibile, i locali dovranno adeguarsi con barriere protettive.
Nei ristoranti niente menu sfogliabili (a meno che non siano usa e getta). LEGGI QUI: le norme complete

MUSEI E BIBLIOTECHE: dal 18 maggio
Si riapre ingressi contingentati, prenotazioni on line, distanze da rispettare e vietate audioguide e schermi touch. LEGGI QUI: le norme complete

CELEBRAZIONI LITURGICHE
Da lunedì 18 maggio sono autorizzate, con regole sugli accessi, le celebrazioni liturgiche. Per la diocesi di Mondovì le Messe con i fedeli torneranno solo dal 25 maggio.

MERCATI: 20 maggio
In Piemonte questa è la data per la riapertura dei mercati generali, compresi i generi non alimentari. I sindaci potranno adottare ordinanze specifiche per ingressi e disposizione dei banchi.

PALESTRE, PISCINE, CENTRI SPORTIVI: 25 maggio
Rispettare la distanza di 1 metro.
Per le piscine: obbligatoria doccia saponata prima dell'ingresso in vasca; vietato il pubblico. LEGGI QUI: le norme complete
Palestre: distanza di almeno 2 metri dalle altre persone durante l'attività fisica; vietato lasciare in giro indumenti personali. LEGGI QUI: le norme complete

TEATRI E CINEMA: 15 giugno
Con ingressi scaglionati e posti preassegnati. Al chiuso o all’aperto si dovrà rispettare la distanza di un metro con i posti a sedere alternati. Via libera da questa data anche alle attività ludico ricreative per i bambini e ragazzi dai 3 ai 17 anni. Dovranno essere organizzate per lo più all’aperto. Stabilito anche uno schema per l’assistenza: un operatore ogni cinque bambini dai 3 ai 5 anni; uno ogni sette dai 6 agli 11 anni; uno ogni 10 dai 12 ai 17 anni. All’ingresso misurazione della temperatura e lavaggio mani.

____

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI