Pro Loco in stallo: il futuro è un’incognita

La situazione delle associazioni di promozione turistica locale: alle prese con un futuro pieno di difficoltà

Tutte le manifestazioni sono sospese, almeno fino al 31 luglio; tutte le attività: eventi, mostre, spettacoli, sagre, cene, pranzi e ogni altro tipo di iniziativa. Lo ha messo nero su bianco l’Unpli con il decalogo recentemente inviato nelle caselle di posta elettronica delle Pro Loco, ma è stata una codificazione di una situazione già reale di fatto. Quale Pro Loco infatti si sarebbe presa la responsabilità di organizzare un qualunque evento previsto nei prossimi mesi, nell’insostenibile clima di incertezza che regna, sia a livello normativo che esistenziale, in Italia? Dal punto di vista amministrativo solo in questi giorni si stanno avendo le prime risposte dal Governo su come sarà la fantomatica Fase 2, ovvero il ritorno a una parvenza di normalità, a una vita convissuta con il Covid 19, questo nuovo, ingombrante, pericoloso inquilino. Le incognite che si pongono sul futuro di tutti hanno tolto la voglia di festeggiare, di fare del turismo o partecipare a degli eventi. Così le Pro Loco, normalmente instancabili creatrici di iniziative per la promozione turistica del paese ma anche di occasioni di divertimento e tradizione per i concittadini, da ormai due mesi sono ferme, in una sorta di limbo di cui per ora non si vede la fine. Uno stop estremamente dannoso, per le comunità oltre che per le associazioni...

ARTICOLO COMPLETO su L'Unione Monregalese del 20 maggio 2020


Sei abbonato? CLICCA QUI e leggi la notizia completa

 

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI