Cirio: «Confidiamo di riaprire i confini del Piemonte dal 3 giugno»

cirio: riaprire i riaprire confini Piemonte 3 giugno

«Confidiamo di poter riaprire i confini della Regione dal 3 giugno». Lo ha detto poco fa il presidente della Regione Alberto Cirio, alla Reggia di Venaria. «Il report settimanale sui dati del contagio che ci è stato illustrato questa mattina dalla task force sanitaria, dal dott. Vineis e dal dott. Fazio ci conferma che i parametri di valutazione, certifica che tutti i nostri parametri sono dentro le soglie. Non abbiamo criticità né "spie di allarme", la Regione Piemonte è tutta in "fascia bianca"».

Non è ancora una garanzia totale: il presidente ha ribadito che "confida di riaprire", non che assicura. La certezza si avrà probabilmente a cavallo del weekend.

«Sono e resto un presidente prudente - ha detto Cirio -, ma i numeri ci consentono di dire che confidiamo di riaprire. Riaprire i confini significa riaprire la mobilità fra le persone. Abbiamo sempre detto che vogliamo riaprire tutto, ma solo se si può fare per sempre».

Presente al momento di annuncio anche il consigliere regionale Paolo Bongioanni, ex numero uno di ATL Cuneo. Oggi la Regione ha presentato un piano da 40 milioni di euro di incentivi, paralleli al "Bonus Piemonte", che oggi ha già accreditato 50 milioni di euro sui conti delle imprese che ne hanno fatto richiesta. Per le strutture turistico-ricettive è previsto un contributo a fondo perduto del 70 per cento per finanziare gli interventi di "riallestimento" all'esterno dei locali (acquisto dehor, ombrelloni, eccetera).  Capitolo manifestazioni: «Si faranno, e presenteremo a breve il calendario autunnale».

____

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI