2 giugno 1946: a Mondovì… vinse la Monarchia

8 giugno 1946: «Italia Repubblica Cristiana» titolava L'Unione Monregalese all'indomani del referendum. Sottotitolo: «Rivalità con nessuno, collaborazione con tutti. Non odio al passato ma continuità con le opere della ricostruzione morale».

E in prima pagina usciva un commento del direttore di allora don Giorgio Gasco - che si diceva fosse di chiare simpatie repubblicane - che si intitolava "Auspicio": un appello alla riconciliazione in cui evidenziava la nascita «della nuova Italia, Democratica e Repubblicana» aggiungendo subito «ma soprattutto cristiana, che vagisce all'ombra dello scudo crociato».  Il Piemonte, nonostante il suo sangue sabaudo, vide prevalere la Repubblica come in tutto il nord Italia. La circoscrizione di Cuneo fu quella in cui però lo scarto fu minore. E guardando i risultati di allora - che L'Unione monregalese pubblicava nel dettaglio, come avviene per le elezioni di oggi - si vede come nel Monregalese l'esito fu tutt'altro. A Mondovì infatti (...) Sei abbonato all'edizione on line? CLICCA QUI e leggi la notizia completa