Mondovì: svolta in Comune, Campora si dimette e va in CRC. Adriano: «Cercheremo un nuovo capo di gabinetto»

mondovì sindaco adriano campora

Confermata in pieno la notizia anticipata pochi giorni fa da L'Unione Monregalese: Gabriele Campora si è dimesso dal ruolo di capo di gabinetto del sindaco Paolo Adriano (LEGGI QUI) ed è stato indicato dal sindaco per il Consiglio di indirizzo della Fondazione CRC.

Non è una svolta di poco conto: il leader di “Mondovì in Movimento” (oggi l’ala sinistra della coalizione di Adriano, il “Patto civico”), è stato una figura centrale della campagna elettorale del 2017. Per gli ex alleati del PD monregalese rappresenta la persona che ha scelto l’accordo esterno a costo della frattura interna: l’uomo che ha portato MoMo a vincere le elezioni ricorrendo al patto, al compromesso o all’inciucio che dir si voglia – a seconda di quale versione si voglia ascoltare. Il suo ruolo in Comune, pur essendo un incarico diretto di fiducia e non una carica politica, lo identificava spesso come una delle figure chiave della maggioranza (il “sesto assessore”, secondo qualcuno).

Verrà sostituito? Il sindaco Paolo Adriano dichiara che si sta andando proprio in quella direzione: «Sì, il "Patto Civico" cercherà un nuovo capo di gabinetto - afferma -. È una nomina fiduciaria del sindaco: ora è vacante, ma verrà sostituito». Campora non percepiva stipendio né gettoni. La nomina non arriverà a breve, potrebbe essere questione di mesi: «È a tutti gli effetti la figura che collega l'Amministrazione, la maggioranza e gli uffici. Una figura importante, di cui l'Amministrazione deve dotarsi. Non seguiremo logiche di lista». Non è dunque detto che il nuovo incarico vada a una persona che viene dalle fila di Mo.Mo.

____

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI