Davide Romanisio, dal campionato amatoriale alla Cheraschese in Promozione

La storia di una girandola "pazza": dal semiprofessionismo agli amatori del venerdì sera (e ritorno)

La storia di Davide Romanisio, nel suo piccolo, rappresenta sicuramente un unicum nel calcio delle nostre parti. Una girandola "pazza" che lo ha portato prima a grande promessa nel Benarzole, all'esordio con i "grandi" e ai primi gol, da giovanissimo, in Eccellenza, a un passo da semiprofessionismo. Poi la scelta di "staccare", in un triplo salto all'indietro. Dentro un mondo tutto diverso. Quello dell'Acsi Merito, il campionato amatoriale con gli "amici" del venerdì sera fra valanghe di gol e birretta nel "terzo tempo". Qui giocava con la maglia del Dogliani, che qualche volta lo ha anche aggregato con la prima squadra in Seconda Categoria, ma la sua scelta sembrava quella di chiudere definitivamente con l'agonismo.

Ma questa storia è destinata a fare giri immensi e poi tornare (quasi) al punto di partenza. Dopo due stagioni, Davide ha infatti deciso di mettersi in pista e riprovarci. Su di lui scommette la Cheraschese, direttamente nel campionato di Promozione, che probabilmente non ha dimenticato le sgroppate di pura fisicità e i gol che questo "ragazzone" di Farigliano, classe '98, segnava nelle difese tutto muscoli dell'Eccellenza piemontese. Ora comincia la "parte 2": dagli amatori del Dogliani, Davide Romanisio è ufficialmente un nuovo giocatore della U.S. Cheraschese, società storica del Cuneese. Palla al centro e si ricomincia.