Il comune di Beinette premia Nicola Dutto

L'Amministrazione beinettese omaggia il campione di una targa, per la sua tenacia e per i valori che rappresenta. Dutto ringrazia e annuncia: "Tornerò alla Dakar"

Nel contesto del Consiglio comunale, l'Amministrazione di Beinette ha insignito con una targa il campione Nicola Dutto. All'inizio della seduta il sindaco e i consiglieri hanno tenuto una cerimonia per omaggiare il motociclista, che da diversi anni affronta in sella alla sua motocicletta alcune tra le gare più dure del mondo (solo l'anno scorso era tra i concorrenti della mitica Parigi Dakar) nonostante abbia perso l'uso delle gambe in un incidente nel 2010. «Più che il valore della targa in se quello che conta è il riconoscimento del Consiglio comunale, e attraverso di questo, di tutta la comunità beinettese per i valori e l'esempio umano che Nicola Dutto ci ha dato e continua a darci tutti i giorni».

«Nicola ha avuto una disavventura nel 2019 con la Dakar, questa targa ricorda questa disavventura, perchè Nicola è l'esempio vivente che dalle disavventure che la vita ci riserva si riesce comunque a tornare vincenti, con un piede di speranza. Nicola ci è riuscito non con la Dakar, ma con l'Africa Eco Race, nel gennaio del 2020: ha portato a termine 6.000 km sul vecchio tracciato della Dakar, con i suoi sponsor, con Elena che è sempre presente. Quindi questo piccolo omaggio vuole riconoscere questo aspetto umano di tenacia, coraggio, grinta che Nicola rappresenta».

Il campione ha voluto ricambiare, omaggiando il comune con un quadro
«Grazie mille, questo è un ringraziamento a voi, ho scritto al mio comune "Nelle sconfitte nei successi, sempre al mio fianco". Le sconfitte e i successi fanno parte della vita, alla Dakar abbiamo avuto un piccolo contrattempo, ma siamo ripartiti con l'Africa Eco Race. Ci siamo tolti una piccola soddisfazione, è stata una gran bella avventura tosta. Fa piacere sapere che comunque vada mi seguite, sono ospite qui dal 2004. Molte volte non mi si vede in giro perchè sono per il mondo, ma fa piacere sentire il calore della gente». Nicola Dutto ha svelato i progetti del prossimo futuro: «Abbiamo avuto questo piccolo stop, tutte le gare di quest'anno sono state soppresse, ci fermiamo un attimo. Avrei dovuto correre in California, ci andrò l'anno prossimo, farò le gare che dovevo fare quest'anno come la Baja aragon. Sto pensando anche di tornare alla Dakar»