Le rassegne cuneesi: Monfortinjazz, Arena Live, Occit’amo, Anima Festival

 

Anima festival

L’Auditorium di Cervere si è trasformato in una balera, in questo inizio inconsueto di stagione, ospitando alcune tra le maggiori orchestre liscio d’Italia. Dal 21 luglio si torna con la consueta rassegna “Anima Festival”: i fratelli Ivan e Natascia Chiarlo quest’anno si avvarranno della collaborazione del Comune di Fossano. Nell’area di piazza Castello suoneranno Le Vibrazioni (il 21 agosto), Francesco Gabbani (il 22), Elettra Lamborghini (il 26), mentre a settembre sarà il turno di Shiva e Guè Pequeno (rispettivamente l’1 settembre e il 5). A Cervere invece suoneranno Daniele Silvestri (23 luglio), Nomadi (24 luglio), Eugenio in via di Gioia (27 luglio), Modena City Ramblers (31 luglio), Max Gazzè (8 agosto). Ultimo appuntamento il 24 agosto con Andrea Graminelli. Il festival quest’anno propone anche una rassegna cinematografica, dal 21 luglio al 5 agosto, con una selezione di film dedicati alla musica e serate più particolari, come la proiezione e sonorizzazione dal vivo del film muto “Nosferatu” di Murnau. Ogni serata comprende la proiezione e un menù degustazione. Saranno allestiti per l’occasione 100 tavolini per il pubblico.

PER ULTERIORI INFO

Occit'amo

A luglio e agosto torna anche la rassegna “Occit’amo” festival multisensoriale delle Valli occitane, diretto da Sergio Berardo. Nel cartellone 2020 ci sono 4 appuntamenti: il primo, appena trascorso con Ginevra di Marco impegnata in un omaggio a Luis Sepulveda, il 9 luglio. A seguire la serata Charamalhatomica, a Lagnasco, con due band a dividersi il palco: Bandakadabra e Lou Dalfin (il 23 luglio). Il 27 luglio a Saluzzo si terrà il recital di Andrea Scanzi, dedicato a Giorgio Gaber. A Ferragosto a Pradleves i Lou Dalfin si esibiranno con la grande orchestra occitana. Questi sono i quattro appuntamenti principali, ma il calendario del festival è fittissimo, con tante date nei paesi di montagna delle Valli Stura, Maira e Varaita, oltre agli appuntamenti nei Comuni in pianura: vale la pena andarli ad esplorare sul sito della rassegna, si possono trovare chicche davvero gustose. Tanto per citarne una, la curiosa “Cartaband” che insegna a realizzare e suonare piccoli strumenti di carta ai bambini. Un laboratorio didattico di esplorazione sonora originale e divertente, che si terrà il 25 luglio a Cascina Aia a Manta.

PER ULTERIORI INFO

Arena Cuneo Live Festival

Un ricchissimo cartellone di appuntamenti, tra nomi blasonati e serate di puro divertimento. Musica, teatro, cabaret, c’è di tutto nel parterre del Arena Cuneo Live Festival. Fuori dal Palazzetto Ubi Banca, in San Rocco Castagnaretta, in un’area appositamente allestita con le sedie distanziate i cuneesi potranno ritrovare il gusto dello spettacolo: dalla prima serata con i Lou Tapage, a biglietto simbolico di un euro, si susseguirà un cartellone di appuntamenti che durerà fino a settembre. Sul palco si vedranno, per citare i nomi più noti, Alessio Boni insieme a Omar Pedrini (11 Luglio), La Band di Francesco Guccini (17 luglio), Laura Morante, insieme alla Figlia Eugenia Costantini (il 21 luglio), Michela Murgia (24 luglio), Natalino Balasso (28 luglio), la cantante Tosca (4 agosto), i Modena City Ramblers 21 agosto), i Marlene Kuntz (29 agosto) e Claudio Bisio (31 agosto). C’è spazio anche per l’opera, con Rigoletto e Madama Butterfly proposti all’aperto il 3 e il 20 agosto. E poi ancora tanti appuntamenti, tra cui non mancano gli artisti locali: Tre Lilu e Pippo Bessone, il 31 luglio e il 14 agosto.
Per INFO ULTERIORI

Monfortinjazz

La rassegna di Renato Moscone ha resistito anche alla peggiore delle avversità: il Covid 19 non è riuscito a spegnere il festival jazz, che quest’anno propone un cartellone di tre artisti, con doppio appuntamento per due di loro. Si esibiranno nella splendida cornice dell’Auditorium Horszowski (in un’atmosfera insolitamente intima: le restrizioni hanno costretto gli organizzatori a ridurre notevolmente la capienza, da 800 posti a 250) il trombettista sardo Paolo Fresu, che si esibirà con il suo quintetto più la guest star Filippo Vignati al trombone. Era inizialmente previsto, come secondo appuntamento, quello con il pianista Raphael Gualazzi, che però è saltato a causa di problemi di salute dell'artista. Il 1 agosto sarà invece il cantautore e chitarrista Lucio Corsi ad esibirsi. Infine, in uno dei suoi consueti e spettacolari concerti in solo, Richard Galliano, universalmente riconosciuto come uno dei migliori fisarmonicisti al mondo, erede del tango di Piazzolla e al contempo rinnovatore del musette e della musica francese, proposta in una veste jazzistica inedita.

Per info: Il sito ufficiale della rassegna