Ufficiale: il 20-21 settembre 18 Comuni cuneesi al voto, più il referendum

In Liguria ci sono le Regionali: a sfidare Toti, Pd e 5Stelle uniscono le forze

Ora è ufficiale: si andrà a votare domenica 20 e lunedì 21 settembre. Sia per il referendum «popolare confermativo per l’approvazione della riduzione del numero dei parlamentari», sia per eleggere il sindaco in 18 Comuni della nostra provincia. Nella zona del Monregalese questo discorso riguarda Briga Alta, Caprauna, Carrù, Morozzo, Narzole, Peveragno, Priero e Vicoforte.

«La data delle consultazioni – si legge nel comunicato trasmesso dalla presidenza del Consiglio dei Ministri – è stata individuata in modo da far coincidere la data del referendum confermativo e quella delle elezioni suppletive, in considerazione delle esigenze di contenimento della spesa e delle misure precauzionali per la tutela della salute degli elettori e dei componenti di seggio».

Comunali

Lo spoglio riguarderà prima il referendum, poi, nel pomeriggio del martedì, si saprà il nome dei nuovi sindaci eletti. A Peveragno è lotta a tre. Oltre al sindaco attuale Paolo Renaudi, hanno presentato la propria candidatura Enzo Tassone (anche se in seguito alla nomina alla vicepresidenza Miac probabilmente sarà necessario un altro nome) ed Adriano Renaudi. A Carrù Stefania Ieriti arriva, dopo dieci anni, alla scadenza di mandato. Si presentano per il post Francesco Rocca e Nicola Schellino, con due liste civiche. L’attuale sindaco vicese Valter Roattino si ripresenta, a sfidarlo Corrado Ganzinelli. Si attendono poi altre due liste. Ricandidato anche Mauro Fissore a Morozzo.

In Liguria Toti-Sansa

Si va verso il voto anche in sette regioni: Valle d’Aosta, Marche, Campania, Puglia, Veneto, Toscana e Liguria. Qui a sfidare l’attuale governatore Giovanni Toti (Centrodestra), Pd e Movimento 5 Stelle si sono accordati per un candidato unitario: il giornalista Ferruccio Sansa.