Ripopolamento ittico nel torrente Casotto a Pamparato

Operazione di ripopolamento ittico condotta dalla Polizia Locale Faunistico Ambientale della Provincia: 5000 trotelle immesse nel torrente

La Provincia ha dato il via a un'operazione di ripopolamento ittico nel torrente Casotto a Pamparato: sono state liberate nelle acque ben 5000 trotelle di specie Fario. L'operazione è stata condotta nell'ambito di un'iniziativa di ripopolamento ittico più ampia, che l'ente porta avanti da diversi anni tramite la Polizia Locale Faunistico Ambientale nei fiumi e torrenti della Granda. Le trotelle di piccole dimensioni (tra i 4 e 6 centimetri) sono fornite da un incubatoio specializzato e cresceranno in modo naturale nei torrenti puliti per poi essere pescate nella prossima stagione.

«A nome del Comune e dei pescatori di Pamparato – dice il consigliere comunale delegato Andrea Giaccone – ringrazio il consigliere provinciale Pietro Danna per la sensibilità dimostrata, riuscendo a riportare le trotelle nelle nostre acque. Dall’alluvione del 2016 non c’erano più stati ripopolamenti ittici. Gli stessi alvei dei ruscelli avevano subito gravi conseguenze dall’alluvione che ha trascinato con sè pietre, fango e sabbia, tanto da rimodellarne il corso. Anche questa è, purtroppo, una conseguenza dell’abbandono del territorio. Ci auguriamo che l’anno prossimo la Provincia possa ancora darci una mano con interventi come questo che servono a tenere vivi i nostri torrenti di montagna».

Il consigliere provinciale delegato, Pietro Danna: «Siamo felici di aver potuto recepire le richieste pervenuteci dai pescatori di Pamparato, tramite il consigliere comunale Andrea Giaccone, ed aver così immesso nel torrente Casotto nuove trotelle dopo anni dall’ultima immissione in quelle zone. In generale, le operazioni di ripopolamento continueranno ed interesseranno altri rii in tutto il territorio provinciale, segno dell’attenzione che l’ente rivolge ai tanti pescatori della nostra provincia».