Milano-Sanremo a due: vince il belga Van Aert al fotofinish su Alanphilippe

milanosanremo.it

Una volata a due bellissima, conclusa al fotofinish. A Sanremo quest'anno vince il 25enne belga Wout Van Aert, su Julian Alanphilippe (il vincitore dello scorso anno). Entrambi sul Poggio hanno messo su una velocità straordinaria. Van Aert aveva già vinto pochi giorni fa le "Strade bianche".

Questa Milano-Sanremo verrà ricordata come la più calda e la più lunga (a livello di chilometri) di tutte. Dopo 110 anni il percorso ha tagliato buona parte della Liguria – i sindaci del savonese avevano detto no causa emergenza sanitaria – per fare rotta sulla Val Tanaro e Nava. Un cambio storico che potrebbe ripetersi anche nei prossimi anni. Parola dell'ad di Rcs Sport Paolo Bellino nel pregara.

Milano-Sanremo, la classifica

1) Van Aert Wout
2) Alaphilippe Julian
3) Matthews Michael
4) Sagan Peter
5) Nizzolo Giacomo
6) Smith Dion
7) Aranburu Alex
8) Van Avermaet Greg
9) Gilbert Philippe
10) Mohorič Matej
23) Nibali Vincenzo

Milano-Sanremo, in Val Tanaro 

CLICCA QUI PER IL FOTORACCONTO

In Val Tanaro erano sette i ciclisti in fuga, qualche minuto avanti rispetto al gruppo. I battistrada (M. Bais, M. Boaro, A. Tonelli, D. Cima, M. Frapporti) sono entrati in Ceva alle 15:49, a seguire tutti gli altri. Poco prima, a Sale Langhe il vantaggio era di 3'50. Alle 16.22 l'arrivo a Garessio (2' 36 il vantaggio). Il tempo si accorcia ad Ormea e il gruppo di fuga verrà poi ripreso definitivamente nei pressi di Imperia. Da segnalare, a 5 km dal Colle di Nava, il ritiro del vicecampione del mondo 2019 Matteo Trentin causa caduta a bordo strada.

Milano-Sanremo, il percorso

Sabato 8 agosto i “big” del ciclismo, in uno dei primi grandi appuntamenti dopo la lunga pausa, affrontano dunque un tracciato inedito. Dopo la partenza da Milano (ore 10.50) si attraversa la Lomellina su larghe strade pianeggianti. Poi Alessandria (che, dopo i primi tentennamenti ha detto “sì”, ma senza il passaggio in centro città), la corsa attraversa il Monferrato per passare nelle Langhe e affrontare la prima lunga asperità di giornata, la salita che porta a Mombarcaro. Le pendenze sono dolci, ma sono presenti, specie nella parte iniziale tratti ripidi e la salita è lunga quasi 20 km (media 3%). Si scende quindi a Sale San Giovanni, a Sale Langhe e, infine, Ceva, in regione San Bernardino (passaggio previsto tra le 15.30 e le 16), pronti ad iniziare la lunga, ma facile, ascesa al Colle di Nava (3.9 km al 3% nel finale). Si passa quindi da Nucetto, Bagnasco, Garessio, Ormea e Ponte di Nava. Siamo qui a 70 chilometri dal traguardo, poi giù verso a Imperia, dove si rientra ormai sul percorso tradizionale: Cipressa da San Lorenzo al Mare (affrontata per la prima volta nel 1982) e, poco dopo, il Poggio di Sanremo (presente dal 1961).

Tutte le informazioni sono disponibili al sito ufficiale https://www.milanosanremo.it/it/