Addio a don Pierino Damino, morto improvvisamente ad Albenga

È mancato ad Albenga, all'età di quasi 97 anni, don Pierino Damino. Nato a Calizzano il 30 agosto 1923, compì gli studi nei seminari diocesani e fu ordinato presbitero dal vescovo mons. Sebastiano Briacca il 29 giugno 1947 in Cattedrale a Mondovì Piazza. Dei sette compagni di ordinazione vive ancora il can. don Lorenzo Coccalotto. Don Damino completò gli studi a Roma, conseguendo nel 1949 la laurea in teologia. Fu poi vice parroco a Ceva nel 1950 e a Mondovì Rifreddo nel 1951-52.

Nel 1953, come altri preti monregalesi, seguì in Calabria l’arcivescovo di Santa Severina mons. Dadone, e restò in quella diocesi fino al 1962: era canonico della Cattedrale e docente in Seminario. Dal 1962 al 1965 fu professore al collegio salesiano di Alassio e frequentò l’università di Genova ottenendo la laurea in lettere. Rientrato in diocesi nel 1965, divenne collaboratore parrocchiale a Calizzano e fu insegnante nella locale Scuola media fino al 1988. Trascorse poi alcuni anni in Liguria ed era ultimamente ospite del seminario di Albenga, dove ha concluso la sua lunga esistenza terrena il 12 agosto, con il conforto dei sacramenti della Chiesa. Uomo di studio dal carattere riservato, non amava comparire, ma svolse la sua missione sempre nell’impegno e nel servizio generoso.

Contava 73 anni di sacerdozio. Il funerale, con la concelebrazione dei vescovi di Albenga e di Mondovì, nella cappella del seminario di Albenga il 13 agosto alle ore 15.30. «Da parte mia sarò presente alla concelebrazione per i funerali in rappresentanza
del presbiterio e della Diocesi di Mondovì dove da sempre don Pierino era
incardinato e dove per tanti anni ha esercitato il ministero - ha scritto il vescovo mons. Egidio Miragoli al presbiterio diocesano comunicando la morte di don Damino -. Grati al Signore per questa lunga esistenza sacerdotale, lo affidiamo alla Sua Misericordia».