“Festa d’la Madona” senza processione. Il vescovo presiede messa solenne in Santuario

In ottemperanza delle norme anti-contagio. Martedì alle 8,30 in Basilica la concelebrazione. Invitati anche i sindaci dei Comuni della diocesi

Si è ormai nell’imminenza della solennità della Natività della Beata Vergine Maria cui è dedicato il Santuario Basilica a Vico, ricorrenza patronale per la città e la diocesi. Un’occasione importante che coinvolge la comunità cristiana soprattutto, interpellata dalla figura e dalla testimonianza della Vergine Madre, venerata come “Regina del Monte Regale”. In questi giorni, di sera in sera, pur con le misure adottate quali precauzioni anti-contagio, si sta svolgendo la Novena con buona partecipazione dei fedeli dalle varie Zone pastorali della diocesi, nonchè con la presenza di alcune esperienze di vita cristiana o di servizio nella Chiesa (coppie di sposi e famiglie, ministranti e chierichetti, ministri straordinari della Comunione, ammalati, operatori dell’assistenza, anziani, volontari…). E la celebrazione si è potuta seguire anche a distanza, collegandosi in diretta streaming sul sito del Santuario stesso.
Intanto si guarda a martedì 8 settembre, giorno della Natività di Maria, e festa patronale. Come già per le brevi processioni “aux flambeaux” al canto delle Litanie sul piazzale del Santuario alla Novena (che non si sono tenute), anche per la processione mattutina da Mondovì Piazza al Santuario proprio l’8 settembre non sarà possibile vivere questo gesto religioso radicato nella storia secolare della città e della diocesi. La processione non è consentita dalle attuali normative sul distanziamento, anti-Covid. A Mondovì inoltre si sono sospesi i “Fuochi” nella sera della vigilia ed a Vicoforte si è rinviata la Fiera secolare, sempre per adeguarsi alle misure anti-contagio.
Ma in Basilica (nel rispetto delle misure per l’emergenza sanitaria), martedì 8 settembre, alle 8,30, il vescovo mons. Egidio Miragoli presiederà la solenne concelebrazione eucaristica, cui sono invitati i fedeli dal Monregalese. Ma sono attesi anche i sindaci dei Comuni della diocesi, per un momento significativo che interpella tutti su un territorio in cui sono tante ed urgenti le attese e le speranze della gente, anche e soprattutto in questi tempi incertissimi per la pandemia tutt’altro che superata. Una ricorrenza che in questa occasione ha risvolti inediti, ma che contiene sempre il messaggio forte e tenero che viene dallo sguardo a Maria “Regina del Monte Regale” per tutti.
Tutto in diretta streaming
Tutte le celebrazioni si possono seguire a distanza, collegandosi in diretta streaming sul sito del Santuario (santuariodivicoforte.it), unendosi così nella preghiera, nell’ascolto, nella condivisione, stando in famiglia, e dando la possibilità anche ad anziani e malati di sentirsi in comunione.

MESSE E CONFESSIONI IN SANTUARIO – Ogni giorno della Novena, in Santuario, le Messe alle ore 9 e alle ore 18. La possibilità di accostarsi al sacramento della Riconciliazione, ore 9-12, ore 15-18, ore 19-21 in Basilica. Martedì 8 settembre, oltre alla concelebrazione presieduta dal vescovo mons. Egidio Miragoli alle 8,30, le altre Messe alle ore 9,30, alle ore 11, alle ore 16 ed alle ore 18. Il Rosario alle ore 15,30 ed alle ore 17,30.