Macedonia di frutta: trucchi e consigli per renderla particolare

Macedonia di frutta: alcuni trucchi e consigli per renderla particolare e fare pieno di vitamine con un dessert facile da preparare

Macedonia frutta trucchi particolare

Macedonia di frutta: trucchi e consigli per renderla particolare

La macedonia di frutta è perfetta per ogni stagione, in quanto consente di fare il pieno di vitamine e assumere una buona quantità di frutta fresca; per questo viene spesso anche proposta come dessert, solitamente accompagnata da topping particolari. Si tratta di una preparazione il cui nome deriva dall’omonima regione della Grecia, nota per avere al suo interno una grande varietà di popoli, tradizioni e linguaggi diversi, per via della sua posizione geografica.

Vediamo quindi in che modo procedere per preparare una macedonia di frutta diversa dal solito e come conservarla al meglio.

I consigli per una macedonia insolita

La macedonia è un dessert dalla preparazione molto semplice e che dà la possibilità di creare combinazioni diverse a seconda dei gusti personali e dei periodi dell’anno. La ricetta di base prevede di sbucciare e lavare con cura la frutta che più si preferisce (solitamente mele, pere, pesche, fragole, kiwi, banane e ananas), tagliandola poi a cubetti di dimensione simile. Fatto questo, bisognerà versare il tutto in una ciotola e aggiungere zucchero e succo di limone (o di arancia, a seconda delle preferenze), mescolando e servendo le varie porzioni dopo qualche minuto.

Per variare si può preparare una versione insolita della macedonia classica, scegliendo dei frutti diversi da quelli più comuni e puntando su quelli tropicali e poco conosciuti come la carambola ad esempio, dalla particolare forma a stella (per la quale viene chiamata anche “star fruit”) che, come si può leggere sulla pagina relativa alla carambola Fratelli Orsero, ha anche un’elevatissima concentrazione di vitamina C; altre opzioni perfette per una macedonia diversa sono frutti come il lychees e il mango, dal gusto rinfrescante e particolarissimo.

Ma la scelta della frutta non è tutto: per guarnirla si può infatti ricorrere ad alternative rispetto alla solita panna, come la crema pasticcera, la crema chantilly oppure al mascarpone. Chi non vuole appesantire troppo il gusto della macedonia può invece optare per una crema leggera allo yogurt oppure al limone, decisamente più fresche. Infine, per completare l’opera è possibile decorare il tutto con della granella di pistacchio o di nocciola, mentre i più golosi potranno grattugiare un quadratino di cioccolato fondente o bianco, a seconda dei gusti.

Come conservare la macedonia di frutta fresca

Se non si vuole preparare la macedonia di frutta sul momento ma realizzarla in anticipo per servirla al momento del dolce, ci sono alcuni accorgimenti che possono essere seguiti per evitare che la frutta annerisca e cambi gusto per via della fermentazione.

Innanzitutto, l’aggiunta di succo di limone o di arancia aiuterà a mantenere il colore vivo della frutta anche dopo diverse ore, grazie all’azione dell’acido citrico; un effetto simile ha anche il succo dell’ananas, antiossidante ma che potrebbe cambiare leggermente il sapore della macedonia, donandole un gusto più acidulo. Se invece si vuole evitare di alterare la consistenza della frutta, il segreto è coprirla con uno strofinaccio di cotone pulito o con della pellicola trasparente ed evitare di condirla subito, ma bisognerà consumarla comunque entro breve tempo.

Macedonia di frutta: trucchi e consigli per renderla particolare


VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI