Trinità: dopo 70 anni è stata riaperta la storica cassaforte del municipio

Reperto storico, utilizzato fin dal 1700 e aperto per l’ultima volta nel 1950. Luciano Manassero è riuscito a ricreare una copia delle chiavi. Il sindaco: «Speravamo contenesse un tesoro!»

Il sindaco con Luciano Manassero, subito dopo l'apertura della cassaforte

Dopo ben 70 anni, martedì 15 settembre, il sindaco di Trinità Ernesta Zucco ha riaperto la storica cassaforte del municipio, presente all’interno del fabbricato ed utilizzata per l’attività amministrativa a partire addirittura dal 1700. La cassaforte era stata restaurata esternamente qualche anno fa, ma neppure il restauratore era riuscito ad aprirla, dal momento che le chiavi erano ormai andate perdute. Ora invece l’impresa è stata portata a termine, grazie al lavoro e all’impegno gratuito del trinitese maestro di jiu jitsu Luciano Manassero, meccanico di precisione in un'azienda fossanese che, dopo numerose prove, è riuscito a costruire una chiave in grado di aprire le antiche serrature, rimaste serrate probabilmente fin dal 1950. Una volta aperta, il sindaco ha trovato al suo interno antichi cassetti in legno e lamiera, contenenti borchie in ferro della stessa cassaforte, targhette risalenti appunto agli anni ’50 e una grossa chiave in ferro. Una seconda chiave presente all’interno ha permesso inoltre di aprire uno scomparto aggiuntivo, ritrovato però completamente vuoto. «Peccato – ha scherzato il sindaco Zucco – speravamo che la nostra cassaforte potesse contenere un tesoro!». La signora Zucco ha poi aggiunto: «Ringrazio di cuore Luciano, che è riuscito a realizzare, con moltissima fatica ed impegno, le chiavi che hanno permesso l’apertura di un reperto storico. Probabilmente l’ultima apertura della cassaforte potrebbe risalire al 1950, data ritrovata su una targhetta all’interno».

L'interno della cassaforte
Il meccanismo di apertura