Nel ricordo di Alessandro, sfida tra campioni

Martedì sera la grande sfida del memorial "Alessandro Bessone" con tanti campioni della serie A, i giocatori della Pro Paschese. Un folto pubblico sugli spalti ha partecipato a questo appuntamento di sport e beneficienza

Una grande serata di solidarietà e sport, nel ricordo di un grande villanovese e di un grande sportivo. Ieri sera è andato in scena, allo sferisterio di Madonna del Pasco, il memorial Alessandro Bessone, l'unica manifestazione, del calendario delle celebrazioni dell'Addolorata, sopravvissuta al Covid 19. I grandi campioni della pallapugno, del passato e del presente, si sono dati convegno al tempio villanovese del balon, teatro di tante imprese della Pro Paschese, per celebrare il ricordo del compagno e amico: tutto l'incasso è stato devoluto per la scuola dell'infanzia di Villanova. Il pubblico ha risposto con partecipazione, distanziato in posti numerati che, da regolamento, era vietato abbandonare fino a fine manifestazione. Sono stati i volontari della Pro Paschese a occuparsi di rifocillare di bibite e panini "a domicilio" gli spettatori. Presenti sugli spalti anche il sindaco di Villanova, Michelangelo Turco, e numerosi esponenti della giunta villanovese. La gara, che ha visto contrapposte le compagini gialla e blu, ha visto in campo i rivali storici Roberto Corino e Paolo Danna, numerosi campioni di serie A e di giocatori che hanno vestito a lungo o vestono tuttora la casacca villanovese.

In particolare tra le fila dei gialli militavano: Paolo Vacchetto, Roberto Corino, Gabriele Boetti, Alessandro Sappa, Enrico Priale. Tra i blu Massimo Vacchetto, Battaglino, Paolo Danna, Enrico Rinaldi, Mariano Papone, Enrico Unnia La competizione si è conclusa con la vittoria dei gialli sui blu per 9 a 7.

«Siamo felici che si sia ricordato Alessandro, questa serata è stata un omaggio doveroso a una persona che ha fatto tanto anche per lo sviluppo della pallapugno - commenta l'Amministrazione di Villanova - ed è stato ancora più suggestivo poterlo ricordare nello sferisterio che porta il suo nome. Ringraziamo la Pro Paschese per aver pensato a questo momento e ringraziamo il nostro consigliere Gabriele Boetti che ha seguito da vicino la manifestazione. Speriamo che questa diventi un appuntamento fissa anche in futuro»