Reflui da macellazione sversati in un canale di Rocca de’ Baldi, titolare della ditta segnalato alla Procura

Intervento congiunto dei Carabinieri Forestali di Mondovì e di Arpa Cuneo

Numerose segnalazioni di privati cittadini avevano allertato nei giorni scorsi i Carabinieri Forestali della Stazione di Mondovì: in un corso irriguo a Rocca de Baldi l’acqua del canale appariva melmosa e di colore scuro, emanava cattivi odori. Dopo ripetuti sopralluoghi, effettuati in collaborazione con l’Arpa di Cuneo, gli agenti individuavano un tubo di gomma, nascosto nella vegetazione lungo la sponda del canale e proveniente da una azienda dedita alla macellazione, che nottetempo veniva utilizzato per sversare i reflui aziendali direttamente nelle acque del canale.

I tecnici Arpa hanno provveduto ad effettuare i dovuti campionamenti del materiale sversato e delle acque inquinate del canale, mentre i militari sono risaliti all’origine del tubo, scoprendo che questo proveniva direttamente dalla vasca di stoccaggio dei reflui aziendali situata all’interno dell’impianto di macellazione e veniva utilizzato per svuotare le vasche bypassando tutto il sistema di depurazione delle acque previsto dalle autorizzazioni ambientali dell’azienda.

Pare inoltre, ma verrà meglio acclarato, che il tratto di canale irriguo fosse in una zona di ripopolamento dell’ittiofauna e che da tempo, proprio a causa degli sversamenti inquinanti, lì le uova dei pesci non venivano più introdotte. Il titolare del macello è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Cuneo e sono ancora in corso accertamenti per verificare eventuali altre irregolarità nell’impianto. Le informazioni pervenute hanno permesso agli accertatori di essere presenti nottetempo al momento dello sversamento dei rifiuti, elemento fondamentale per effettuare i campionamenti e svelare l’attività illecita in atto.

Scopri anche

Furti e truffe ad anziani, arrestata banda di “professionisti”. Hanno colpito anche nel monregalese

Erano veri professionisti dei furti in casa di anziani. Agivano in pochi minuti: uno si accertava che la casa fosse vuota, un altro faceva da palo e quindi il primo entrava e faceva "pulizia"....

Mondovì: si demolisce l’ex rifiuteria in piazzale “Ravanet”

Era, fino a oggi, uno degli angoli più squalificati della città di Mondovì. L’ex rifiuteria Acem abbandonata di piazzale Giardini, per tutti “piazzale Ravanet”, è un sito in completo degrado. Un anno e mezzo...

Incidente tra camioncino e auto a Frabosa: interviene l’elisoccorso

Incidente sulla Provinciale 237 a Frabosa Sottana, sulla strada che porta verso Prato Nevoso nella mattinata di oggi (lunedì 30 gennaio). Coinvolti un camioncino e un'auto, finiti fuori strada. È atterrato nel parcheggio della...

La cucina antispreco del CFP promossa da “Striscia la notizia”

La scorsa settimana l’inviato di “Striscia la notizia” Luca Gualtieri è stato al CFP Cebano-Monregalese di Mondovì per raccogliere una delle sue “ricette antispreco”. L'inviato di “Striscia”, noto per i suoi servizi contro gli...

Comizio Agrario: si dibatte sul tema della crisi climatica e del turismo invernale

Lunedì 30 gennaio, alle 17.30, presso la sede del Comizio Agrario in piazza Ellero sarà presentato il libro “Inverno liquido. La crisi climatica, le terre alte e la fine della stagione dello sci di...

Mondovì, lite tra pensionati nel parcheggio del supermercato: intervengono i Carabinieri

Ha colpito il contendente con una catena per chiudere la bicicletta, durante la lite scoppiata nel parcheggio del supermercato in via Cuneo a Mondovì, nei giorni scorsi. A seguire, dopo una segnalazione, è subito...