Cambio ai vertici della Questura di Cuneo: Emanuele Ricifari verso l’assegnazione a Caltanisetta

Cambio ai vertici della Questura di Cuneo. Emanuele Ricifari è infatti prossimo alla nomina di questore di Caltanissetta. Il trasferimento è in attesa di ufficializzazione nel contesto ad "incastro" che porterà la nomina di Lepoldo Laricchia a nuovo questore di Palermo. «Al suo posto a Brescia arriverà Giovanni Signer, che era questore a Caltanisetta dal 2017 e che a sua volta ha lasciato l'incarico a Emanuele Ricifari» riferisce l'Ansa in una nota.

Ricifari, 58 anni, era arrivato in "Granda" nel giugno di due anni fa. Siciliano, originario di Catania, si era laureato in Giurisprudenza nell'Università della sua città . Poliziotto dal'88, era stato per nove anni vicequestore a Brescia e in precedenza aveva guidato, nell'arco di 15 anni, l’U.P.G.S.P., la DIGOS, la Squadra Mobile e l’Ufficio di Gabinetto in Questura a Piacenza.

Il suo trasferimento sarebbe legato alla sentenza di primo grado del Tribunale di Perugia, datata 14 ottobre, riguardo al caso Alma Shalabayeva: la moglie del dissidente kazako Muktar Ablyazov allontanata dall'Italia nel 2013. Sono stati ritenuti responsabili di sequestro di persona vari dirigenti di pubblica sicurezza e condannati con l'interdizione dai pubblici uffici. Da qui l'esigenza di non lasciare scoperti certi ruoli, specialmente in Sicilia.