Volley: Puma show, la Lpm Bam Mondovì si impone su Marsala per 3-1

Grande prestazione delle monregalesi, che perdono il primo set ma reagiscono alla grande e ribaltano il risultato fermando la corsa delle siciliane

Foto di Guido Peirone

In conclusione di una settimana davvero intensissima, con la vittoria interna di domenica scorsa su Roma e la sconfitta al tie-break di mercoledì sera a Pinerolo, la Lpm Bam Mondovì è attesa da un nuovo test molto impegnativo. Si torna al PalaManera, in occasione della sfida contro la Sigel Marsala, formazione che sta attraversando un ottimo momento, reduce da tre successi consecutivi contro Montale, Cus Torino e Busto.

Per cercare di interrompere il magic moment delle siciliane guidate da Daris Amadio e con in palleggio l'ex pumina Ilaria Demichelis, coach Davide Delmati si affida ancora allo starting six ideale, che molto bene ha fatto nelle ultime uscite. In palleggio è confermata quindi Francesca Scola, sulla diagonale con bomber Taborelli. Al centro Molinaro e Alessia Mazzon (che se la vedrà con la sorella Giorgia, dall'altra parte della rete), in banda Hardeman e Tanase, con Giulia De Nardi libero.

Sulla spinta degli Ultras Puma (accesso all'impianto consentito ad un massimo di 200 persone), il primo set si apre con il 6-4 di Molinaro. Marsala però reagisce alla grande e sorpassa, portandosi addirittura sul 6-10. Il break di 6 punti appena subito spinge coach Delmati a chiamare il time-out, ma le ospiti continuano a spingere e arrivano all'8-13 con l'americana Gillis. La Lpm Bam fa fatica a costruire una manovra convincente, non incide in attacco e commette numerose imprecisioni anche al servizio, allora la stessa Gillis mette a terra l'11-15. La bordata di Molinaro vale il 15-18 e permette alle monregalesi di rimanere a contatto, ma la Lpm va in confusione anche in ricezione e l'ace di Pistolesi che inganna Tanase porta al 15-20. Sul finale entra Bordignon nel "giro dietro" per rafforzare la ricezione, ma le siciliane ormai sono lanciate. Il lungolinea di Gillis fa 18-23 e l'attacco out di Taborelli porta al 19-25 conclusivo.

Subito costrette ad inseguire, nel secondo set le monregalesi partono bene. Gli attacchi di Hardeman e Molinaro e il doppio ace di Tanase portano al 7-3. Marsala prova a reagire, ma Tanase tiene alto il ritmo e Taborelli sigla l'ace del 15-9. Il 18-10 arriva con il pallonetto morbido di Hardeman, Mazzon piazza il colpo del 22-13, poi Molinaro non sbaglia e mette a terra il 25-16.

L'avvio di terzo parziale vede Marsala partire benissimo: pronti via e le ospiti vanno 2-6 con il muro di Giorgia Mazzon, poi Gillis fa 4-8. A questo punto si scatena Hardeman, che mette giù quattro punti consecutivi e permette l'aggancio sull'8 pari, prima del sorpasso siglato da Alessia Mazzon (10-8). Il buon momento rossoblù prosegue e l'ace di Taborelli porta al 14-11. Marsala organizza la controffensiva affidandosi ai colpi di Caserta e Gillis, ma Hardeman è insuperabile anche a muro e piazza il 16-14. Tanase spinge sull'acceleratore e il colpo nel segno di Taborelli permette la conquista di un buon margine sul 21-16. Sul finale Tanase piazza il 24-17 e Molinaro a muro manda ko Marsala sul 25-17 portando la Lpm Bam in vantaggio nel conto set.

Nel quarto set, Molinaro apre le danze con il 3-1, ma Marsala risponde subito "presente", grazie ai colpi della solita Gillis e al muro di Soleti che arriva a completare un grande controsorpasso sul 3-7. Il Puma va in difficoltà, mentre le ospiti alzano ancora il tiro e vanno a segno sempre con Gillis, per il 6-10. Il momento è complicato, ma le monregalesi non si perdono d'animo, si rimboccano le maniche e tornano sotto con l'attacco di Taborelli, per l'11 pari. La sfida resta in equilibrio e Hardeman sigla il 14-14, poi però Marsala trova un nuovo "strappo", sfruttando anche le imprecisioni di Scola in palleggio, e va 14-17. La sfida diventa appassionante: Hardeman è una furia, mette a segno tre punti di fila e riporta ancora una volta il Puma in corsa, sul 18 pari, mentre il muro di Molinaro vale il ritrovato vantaggio rossoblù (19-18). Mondovì va sul 21-18 con il pallonetto di Taborelli, poi ancora una Hardeman in stato di grazia fa il 22-20 e Mazzon mette giù il 23-20. Ancora Hardeman fa 24-22, prima del muro di Molinaro, per il 25-22 che vale unas vittoria meritatissima.

LPM BAM MONDOVI' - SIGEL MARSALA 3-1 (19-25 25-16 25-17 25-22)

LPM BAM MONDOVI': Hardeman 20, Mazzon 12, Taborelli 18, Tanase 10, Molinaro 13, Scola, De Nardi (L), Bordignon. Non entrate: Bonifacio, Serafini, Midriano, Mandrile. All. Delmati.

SIGEL MARSALA: Caruso 2, Demichelis 1, Mc Call-Ginnis 20, Parini 5, Soleti 6, Pistolesi 10, Vaccaro (L), Mazzon 9, Caserta 1, Colombano. Non entrate: Nonnati, Mistretta (L). All. Amadio.

ARBITRI: Clemente, Chiriatti. NOTE - Durata set: 21', 24', 24', 28'; Tot: 97'.