Prevenire le esondazioni: ripulite dagli alberi le sponde del Pesio a Magliano

La soddisfazione del sindaco: «Iter lunghissimo ma ce l’abbiamo fatta. Propongo un intervento a costo zero, come questo, anche per eliminare le isole di ghiaia dal letto del torrente»

«Le alluvioni qui da noi sono sempre più frequenti, per questo motivo dobbiamo impegnarci al massimo nella pulizia dei fiumi, per evitare gravi danni». Il sindaco di Magliano, Marco Bailo, non nasconde una certa soddisfazione per l’intervento appena portato a termine, che ha permesso in questi giorni di ripulire le sponde del torrente Pesio, nelle vicinanze del ponte sulla Provinciale tra Magliano e Gratteria di Mondovì. «L’iter burocratico che ha portato all’autorizzazione a procedere è stato lunghissimo e molto articolato, ma alla fine ce l’abbiamo fatta – spiega Bailo –. È stato necessario organizzare incontri con la Provincia, con la Regione e con la Forestale, dopodiché abbiamo potuto fare la gara d’appalto e liberare finalmente le sponde dagli alberi che ogni volta facevano da diga per l’acqua». La pulizia degli argini si è conclusa in questi giorni e la ditta intervenuta, la Modesto Rodighiero di Carrù, ha eseguito l’intervento gratuitamente, tenendosi il legname asportato. «Seguendo sempre questa modalità – aggiunge Bailo – ci piacerebbe ora intervenire proprio nel letto del fiume. Propongo un nuovo intervento a costo zero: la ditta incaricata potrebbe tenersi magari una parte del materiale estratto dal fiume, mentre la parte restante verrebbe utilizzata per rafforzare gli argini. Una soluzione pratica e vantaggiosa, che non comporterebbe spese e permetterebbe di mettere in sicurezza il letto del Pesio in quel punto. Speriamo che arrivino le autorizzazioni per poter procedere in questo senso. Abbiamo infatti notato la presenza di numerose “isole” di ghiaia, proprio nell’alveo».

Scopri anche

Furti e truffe ad anziani, arrestata banda di “professionisti”. Hanno colpito anche nel monregalese

Erano veri professionisti dei furti in casa di anziani. Agivano in pochi minuti: uno si accertava che la casa fosse vuota, un altro faceva da palo e quindi il primo entrava e faceva "pulizia"....

Mondovì, ecco i cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico

Da ieri, lunedì 30 gennaio, sono stati piazzati a Mondovì i primi cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico. Il Comune spiega: «La città di Mondovì, insieme ad altri 76 Comuni del Piemonte, deve...

Grandabus lancia “Mo”, il QR code parlante che rivela in tempo reale la posizione...

Si chiama “Mo” ed è un vero e proprio QR code parlante pensato e creato da Grandabus, il consorzio che gestisce il trasporto pubblico locale in provincia di Cuneo, per offrire a tutti gli...
mercato altipiano produttori locali

Mondovì: sperimentazione al mercato dell’Altipiano, area dedicata ai produttori locali

Prenderà il via il prossimo 8 febbraio il nuovo assetto sperimentale e provvisorio (sei mesi) del mercato rionale dell’Altipiano che ogni mercoledì mattina, come da tradizione, si distende tra gli spazi di piazza Monteregale....

Mondovì: si demolisce l’ex rifiuteria in piazzale “Ravanet”

Era, fino a oggi, uno degli angoli più squalificati della città di Mondovì. L’ex rifiuteria Acem abbandonata di piazzale Giardini, per tutti “piazzale Ravanet”, è un sito in completo degrado. Un anno e mezzo...

Mondovì, lite tra pensionati nel parcheggio del supermercato: intervengono i Carabinieri

Ha colpito il contendente con una catena per chiudere la bicicletta, durante la lite scoppiata nel parcheggio del supermercato in via Cuneo a Mondovì, nei giorni scorsi. A seguire, dopo una segnalazione, è subito...