Mondovì, a processo l’autista del furgone per l’incidente alla rotonda di piazza Mellano

Venne colpito un ciclista, i fatti avvennero a gennaio 2019. L’imputato è accusato di omissione di soccorso: «Non ho visto, altrimenti mi sarei fermato»

(a.c.)Alla guida di un furgone colpì un ciclista, mentre stava attraversando la rotonda di piazza Mellano. L’incidente avvenne nel pomeriggio del 29 gennaio 2019. Ora il conducente del veicolo, S.A., è coinvolto a processo con l’accusa di lesioni colpose e omissione di soccorso. La Procura di Cuneo gli contesta infatti di non essersi fermato ad assistere il ciclista ferito. L’autista si è difeso sostenendo di non essersi accorto dell’impatto. «Altrimenti mi sarei fermato. Non avevo motivo per andarmene».

Un testimone a piedi, il primo che poi ha prestato soccorso, ha ricostruito parzialmente la dinamica dei fatti: «Ho intravisto un furgone bianco entrare nella rotonda da via della Cornice, a velocità media, mentre il ragazzo in bici sopraggiungeva da via Delvecchio. Non ho assistito all’impatto, ma quando ho visto il ciclista a terra ho cercato di segnalarlo gesticolando all’autista del veicolo». Il ciclista fortunatamente aveva riportato solo qualche escoriazione guaribile in dieci giorni ed è stato risarcito dall’assicurazione del proprietario del mezzo, che aveva prestato quel giorno il suo furgone proprio a S.A. Il processo è stato infine aggiornato al prossimo 23 marzo per il completamento dell’istruttoria.