I Nas dispongono la chiusura della Casa di riposo di Lequio Tanaro: ospiti trasferiti

Dei 13 anziani, 10 erano risultati positivi al Covid-19, e sono stati trasferiti nei reparti Covid degli Ospedali della provincia di Cuneo. Gli ospiti negativi sono invece stati ospitati all'interno della struttura di Dogliani

«Gravi carenze strutturali ed igienico-sanitarie, che richiedono un intervento immediato di manutenzione e sanificazione radicale per ripristinare le condizioni di sicurezza della struttura». Per questo motivo, i Carabinieri Nas di Alessandria hanno disposto l'immediata interruzione dell'attività nella struttura per anziani "Don Comino" di Lequio Tanaro. Il legale rappresentante della residenza  è stato segnalato all'Autorità amministrativa.

I 13 anziani, di cui 10 risultati positivi al Covid-19, sono stati trasferiti in parte nei reparti Covid degli ospedali della provincia di Cuneo. Mentre i restanti ospiti negativi in un' altra struttura ricettiva per anziani (a Dogliani, gestita dallo stesso gruppo che fa capo a Lequio, la "Sereni Orizzonti"). È stata disposta l'immediata cessazione dell’attività in attesa delle opere di adeguamento.

L’attività dei Nas rientra nell' operazione di  monitoraggio nazionale durante le festività attuato dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute insieme al Ministro della Salute. In tutta Italia sono state controllate 1.848 strutture sanitarie e socio-assistenziali, come residenze sanitarie assistite e di lungodegenza, case di riposo, comunità alloggio. Sono state rilevate irregolarità in 281 di esse, il 15%.