Il Cappone di Morozzo fa innamorare gli chef di Bangkok

Tim Butler e Paolo Vitaletti hanno creato piatti del tutto nuovi, cucinando il volatile morozzese in “chiave orientale”. Una rivisitazione giapponese lo ha invece trasformato in... spiedini

Tim Butler presenta il "suo" Cappone, appena arrivato nel ristorante di Bangkok

Prosegue in questi giorni, via social, la presentazione delle ricette dei più famosi chef di Bangkok, che hanno pensato a cinque diverse rivisitazioni in “chiave orientale” del Cappone di Morozzo. Ad aprire le danze del “tour mondiale” era stato chef Luca Appino, originario di Torino e proprietario della “Bottega Bankok”, uno dei ristoranti italiani più famosi e premiati della capitale thailandese. Ora, tramite i canali social del Consorzio di tutela del Cappone, sono invece state pubblicate online le ricette di altri due nomi di primissimo piano della cucina di Bangkok. Lo chef Tim Butler, americano di origine e proprietario del ristorante “Eat Me Restaurant”, predilige una cucina internazionale con grandi influenze asiatiche. Butler, che ha già cucinato in Italia più volte, anche lo scorso anno ad un evento a Cherasco e a Torino, in occasione del compleanno di “Eataly”, ha accolto con entusiasmo la “sfida” del Cappone. Si è cimentato in una gustosa ricetta a base delle pregiate carni del volatile “made in Morozzo” anche Paolo Vitaletti, proprietario del ristorante di cucina italiana e soprattutto romana “Appia”. Vitaletti ha cucinato il Cappone insieme a Miro Mattalia, professionista di settore, fino all’anno scorso chef del noto ristorante “Consorzio” di Torino.

Il Cappone “visto” dai giapponesi diventa… uno spiedino
Questa settimana la palla è passata allo chef Chetl Adkins, proprietario del ristorante d'ispirazione giapponese “Jua”. Adkins ha realizzato un video che è poi stato postato sulle pagine social del Consorzio di valorizzazione del Cappone, durante il quale propone una visione alternativa e tutta nuova del nostro prodotto d'eccellenza: il Cappone diventa… uno spiedino, intinto in una speciale serie di salse e poi cotto sulla griglia. Le diverse rivisitazioni del Cappone in giro per il mondo sono visibili online e stanno “aprendo” a numerose alternative indubbiamente interessanti, tutte da scoprire e da provare.

 

IL MONREGALESE È UN MERAVIGLIOSO SCRIGNO DI TESORI: SCOPRILO SUL SITO TURISTICO DEL PROGETTO
VIAGGIO NEL MONTE REGALE