Cuneoneve: «Ci auguriamo che gli impianti siano adeguatamente ristorati»

L'appello del presidente Roberto Gosso dopo il provvedimento della Regione con cui verranno destinati oltre 20 milioni di euro di contributi a fondo perduto al comparto neve

«Nel momento di grande difficoltà e incertezza che gli impiantisti stanno vivendo, apprezziamo molto lo sforzo fatto dalla Regione Piemonte – così Roberto Gosso, presidente di Cuneo Neve, commenta il provvedimento del Governo regionale con cui verranno destinati oltre 20 milioni di euro di contributi a fondo perduto al comparto neve e turismo montano, attingendo a risorse del decreto Ristori nazionale –. Fin dall’inizio del mese di dicembre, ci siamo attivati con spese importanti: dalla cingolatura per battere le piste, alle operazioni di messa in sicurezza, dalle magnetoscopie alle prove di carico sulle seggiovie. Lo abbiamo fatto per garantire l’accessibilità agli sci club e consentire ai professionisti dello sci di allenarsi, ma senza l’apertura della stagione al pubblico stiamo continuando a lavorare in perdita. In attesa che venga reso noto l'ammontare del bonus spettante a ciascuna categoria, ci auguriamo che gli impianti - che danno vita a tutto l’indotto – possano essere adeguatamente ristorati dalla mancata stagione. È fondamentale che sopravviva il mondo dello sci per la vita della montagna».

Passa in Consiglio regionale il bonus montagna, per erogare i ristori

 

 

___

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI