Coriandoli e maschere virtuali per il Carlevè ‘d Mondvì

La Famija Monregaleisa preannuncia sorprese per il fine settimana. Natta: “Domenica nessuna sfilata ma… respireremo l’atmosfera del Carnevale!”

Se nel febbraio 2020 il Carlevè ‘d Mondvì era riuscito nell’intento di chiudere il ricco programma predisposto dalla “Famija Monregaleisa” con il lockdown primaverile, canti, balli e divertimenti del carnevale sono parsi un lontano e strano ricordo. A lungo è rimasta viva la speranza di poter tornare a scrivere nuove pagine di storia carnascialesca ma, già nel mese di dicembre, gli organizzatori hanno dato spazio alla realtà: annullate le sfilate che avrebbero dovuto essere in programma per domenica 7 e domenica 14 febbraio 2021.
La Città di Mondovì non potrà accogliere migliaia di visitatori ma concederà spazio a nuove attrattive, capaci di mantenere viva la tradizione. I coriandoli e le maschere saranno virtuali: la “Famija Monregaleisa” ha predisposto una formula alternativa che permetterà ugualmente di raggiungere in modo virtuale un gran numero di persone, esaltando la bellezza del territorio e l’importanza delle tradizioni monregalesi, ponendo il primo tassello della rinascita post-pandemica.
«Non riuscivamo ad immaginare un assoluto silenzio nel mese di febbraio – spiega Enrico Natta, presidente Famija Monregaleisa –, per questo ci siamo adoperati per dare alla Città un forte segnale: ritorneremo! Le idee hanno preso vita e forma, nel fine settimana saranno ben visibili, online e dal vivo. Il segnale vuole essere chiaro: il Carlevè ‘d Mondvì sopravvive e si prepara per un ritorno in grande stile nel 2022. Domenica non ci sarà nessuna sfilata ma… respireremo ugualmente l’atmosfera carnascialesca».

LE INIZIATIVE – Tra le iniziative virtuali, in arrivo il formato “Cantuma ‘n coro, salutme ‘l Moro”: un simpatico contest social, disponibile sulla pagina del sito ufficiale www.carnevaledimondovi.it, che permetterà la partecipazione attraverso registrazione ed invio del proprio video nello stile dell’ormai famoso Tik Tok. Il Moro potrà così ricevere numerose versioni, cantate in modalità karaoke, dell’inno del Carnevale e di altre canzoni a tema. Un simpatico intrattenimento che consentirà di raggiungere virtualmente tutti gli ambienti visitati dalla Corte del Moro durante il consueto “giro”: scuole primarie, asili, case di riposo e numerosi amici del carnevale. Tra le realizzazioni concrete, spazio a numerose installazioni che vedranno protagonisti luoghi simbolo della Città: dal municipio al Belvedere, passando per le vetrine del centro storico di Breo.
«Non vogliamo svelare la sorprese – conclude Natta –, l’invito è di volgere lo sguardo alla collina di Piazza: il Carlevè ‘d Mondvì saprà stupire anche nel 2021…».

 

___

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI