Arci e Acli in crisi: l’emendamento “salva circoli” non è ammissibile

Il presidente nazionale Rossini: «Un duro colpo. Molti circoli sono allo stremo e non riapriranno più neanche passata l’emergenza»

«Il parere di non ammissibilità dell’emendamento “salva-circoli” al decreto Milleproroghe, presentato da 40 parlamentari, primo firmatario Stefano Lepri del Pd, che avrebbe consentito ai circoli la somministrazione di cibo e bevande ai propri soci, nel rispetto dei protocolli stabiliti per le attività economiche aventi analogo oggetto, è un duro colpo, l’ennesimo, per il mondo dell’associazionismo di promozione culturale e sociale del terzo settore. Si tratta infatti di una questione cruciale, come sottolineato più volte negli ultimi mesi da Arci e Acli, essenziale per l’autofinanziamento e per la sopravvivenza stessa di migliaia di esperienze associative in tutta Italia che rischiano di morire. I circoli, chiusi da ottobre per le misure anti-Covid, con le attività sospese, con gli affitti e le utenze da pagare e ancora in attesa dei fondi previsti dai ristori, non ce la fanno più, sono allo stremo, e molti di loro non riapriranno neanche una volta passata l’emergenza legata alla pandemia». Lo dichiarano, in una nota congiunta, la presidente nazionale Arci, Francesca Chiavacci, e il presidente nazionale Acli, Roberto Rossini. «Ci troviamo in una situazione drammatica che, senza misure adeguate, rischia di essere fatale per i nostri circoli e che avrebbe delle gravi ricadute sulla tenuta sociale del Paese, privandolo di basi di prossimità, solidarietà e mutualismo ancora più necessarie in una fase di crisi sanitaria, economica e sociale come quella che stiamo attraversando. Per questo, in attesa di conoscere il nuovo Governo dopo una crisi scellerata, torniamo a chiedere con forza alle istituzioni e al Parlamento, che ha ancora l’occasione della conversione in legge del Decreto 1/20 per farlo, di intervenire al più presto per raccogliere le istanze dell’associazionismo di promozione sociale e trovare una soluzione normativa che vada in questa direzione».

santa lucia visite villanova

Al Santuario di Santa Lucia di Villanova M.vì continua il successo delle visite guidate

Domenica 7 luglio il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì sarà aperto al pubblico con visite guidate al pomeriggio (dalle ore 14.30 alle 17 con servizio navetta). La riapertura durante le prime domeniche...

Chiudono per lavori due tratti di strade provinciali, a Bastia e Rocca de’ Baldi

Ancora lavori stradali della Provincia di Cuneo e conseguenti chiusure al transito, nei prossimi giorni. A Bastia Mondovì, da mercoledì 17 luglio, chiude al traffico e ai pedoni (giorno e notte) la strada Provinciale...

Parcheggi e limiti di velocità: maggiori controlli della Polizia locale a Dogliani

La Polizia locale di Dogliani, in sinergia con l'Amministrazione comunale, a beneficio della collettività e per agevolare le attività commerciali del centro del paese, ha annunciato che intensificherà i controlli relativi ai parcheggi con...

“Mondovì e Motori”, vecchie signore, Ferrari e anche una monoposto di F1 a Mondovì

Nel capoluogo del monregalese, dal 19 al 21 luglio appunto, arriva l’edizione targata venti-ventiquattro di “Mondovì e Motori” la kermesse riservata alle vetture d’epoca, costantemente ante 1940, che giungeranno a Mondovì prima di cimentarsi...

Morozzo: una grande folla commossa, per l’ultimo saluto al sindaco Mauro Fissore

Una grande folla, oggi pomeriggio (12 luglio) a Morozzo, ha dato l'ultimo saluto al sindaco Mauro Fissore, mancato improvvisamente a 64 anni, lo scorso lunedì 8 luglio, mentre si trovava in vacanza a Cannes,...
Mondovicino Shopping Peter Pan

A Mondovicino giochi e animazioni per i bimbi a tema Peter Pan

Tra i 1º e il 14 luglio Mondovicino Shopping Center & Retail Park propone il laboratorio “L’isola che non c’è” con giochi e animazioni a tema per i più piccoli. Presso piazza Roccia (ove...