Quest’estate a Rocca Cigliè aprirà una “bottega di paese”, dopo 36 anni

Il locale sarà pronto per inizio estate. Gestione affidata a Luisella Napoletano, già proprietaria del negozio di alimentari di Piozzo

A ben 36 anni di distanza dalla chiusura dell’ultima bottega del paese (era il 1985 e il proprietario non volle investire nell’acquisto del registratore di cassa, diventato obbligatorio), a Rocca Cigliè aprirà entro l’inizio dell’estate un nuovo negozietto di alimentari e prodotti per la casa. A confermarlo è il sindaco Luigi Ferrua, evidentemente soddisfatto di aver centrato un obiettivo rincorso da tempo: «Ho creduto fortemente nella riapertura di una bottega in paese e ora finalmente il progetto sta diventando realtà – commenta –. Sono molto contento. In un momento di grande crisi, arriva una novità in controtendenza, che permette al tempo stesso anche di far rivivere il centro storico del paese, fornendo un servizio importante per i cittadini, ma anche per tutti coloro che abitano la parte “alta” dei Comuni limitrofi». Il bando comunale per l’affidamento del locale al piano terra del “Centro servizi”, sulla piazza della torre, si è concluso a fine 2020, dopodiché l’Amministrazione comunale ha potuto affidare la gestione. «Il negozio è assegnato alla signora Luisella Napoletano, che da 3 anni gestisce “La Bottega” di Piozzo – aggiunge Ferrua –. In questi giorni è previsto il sopralluogo della Asl, dopodiché sarà necessario aspettare un pochino, prima che arrivino le autorizzazioni. Nel frattempo bisognerà anche acquistare qualche arredo, ma il locale è già praticamente “pronto all’uso”. Crediamo quindi che entro l’inizio dell’estate possa aprire la bottega. Il bando prevede che il negozio resti aperto al pubblico almeno per due mezze giornate a settimana, in concomitanza con l’apertura dell’Ufficio postale e dell’ambulatorio medico». Il contratto di gestione ha durata di 6 anni e può essere rinnovato per lo stesso periodo, a discrezione del Comune.

L’ultimo negozio aveva chiuso i battenti nel 1985
Era il 1985 quando chiuse i battenti anche l’ultimo negozio di Rocca Cigliè. Il proprietario dell’epoca non aveva voluto investire nell’acquisto di un registratore di cassa, diventato obbligatorio per legge proprio in quel periodo.

RI-FONDAZIONI: Raviola in SP, Gola in CRC e Robaldo punta al “tris”

Le ruote hanno girato in meno di 24 ore. «Mi lascio alle spalle otto anni di impegno in CRC e si apre una nuova sfida in Compagnia San Paolo». Lunedì 15 aprile Ezio Raviola...
Fondazione CRT Roberta Ceretto

Fondazione CRT, entra Roberta Ceretto. Fumata nera per Paolo Adriano

Non sempre si può vincere, si cantava anni fa. Entra in Fondazione CRT Roberta Ceretto, imprenditrice del vino: a Luca Robaldo non riesce il "tris perfetto", la nomina di Paolo Adriano non è andata...

Alta velocità sulla Pedaggera: nuove colonnine per autovelox a Murazzano

Il Comune di Murazzano ha posizionato nuove postazioni temporanee di controllo della velocità sul territorio di sua competenza. Nei mesi scorsi, in un’ottica di prevenzione sulla sicurezza stradale, a seguito di confronti con i...

La ministra Daniela Santanché a Vicoforte visita il Santuario

Tappa monregalese per la ministra del Turismo Daniela Santanché, che oggi (venerdì 19 aprile) è attesa a Fossano per un convegno sul turismo organizzato dal suo partito, Fratelli d'Italia. Ad accoglierla a Vicoforte, davanti...

Stasera al Liceo torna la “Notte del Classico”

Venerdì 19 aprile dalle ore 18 in poi, nei locali del Liceo “Vasco-Beccaria-Govone” di Mondovì, si terrà la X edizione della “Notte del Classico”, ideata dal prof. Rocco Schembra, che negli anni ha visto...
Nord Sud Castello Cigliè

Nord vs Sud: la disfida dei vini “Al Castello” di Cigliè

Venerdì scorso si è svolto il secondo appuntamento delle “4 sere Al Castello” di Ciglié, con l’intero ristorante dedicato all’evento “Bolle al buio - Sicuri di essere grandi intenditori di bollicine?”, in cui vini...