Mongioie E-bike: quasi 1.500 km di itinerari e contributi del 75% a fondo perduto per le imprese turistiche

Mongioie E-bike: quasi 1.500 km di itinerari
Mongioie E-bike: quasi 1.500 km di itinerari

Mongioie E-bike: quasi 1.500 km di itinerari. Il G.A.L. Mongioie ha pubblicato sul proprio sito Internet un nuovo bando rivolto ad imprenditori del settore turistico outdoor e-bike. La misura è finalizzata al sostegno di investimenti, realizzati da micro e piccole imprese del settore turistico, volti allo sviluppo ed al miglioramento delle strutture ricettive extra-alberghiere e dei servizi aggiuntivi al turista, con lo scopo di potenziare la fruizione continuativa outdoor dell’area territoriale del G.A.L. Mongioie, aumentandone la competitività. Si tratta di fondi che andranno a completare il grande progetto di sviluppo territoriale, dedicato proprio ai biker, fortemente voluto dal G.A.L. sul turismo sostenibile outdoor, convinto che possa rappresentare un nuovo ed innovativo volàno di sviluppo socio-economico per l’intero territorio.
Il “G.A.L. Mongioie E-bike cluster nature, tours & trails” è stato creato per un turismo per tutti ed intende soddisfare, senza difficoltà, le esigenze di qualsiasi persona, indipendentemente dalle sue caratteristiche. Tramite la predisposizione di una serie di itinerari (circa 1.500 km) si vuole consentire a ciascun turista-ospite di fruire con facilità e piena soddisfazione dell’offerta turistica di un territorio con tutte le sue eccellenze. In particolare questo progetto del G.A.L. è rivolto alle famiglie, ai bambini, ai gruppi, alle coppie ed al turista-ospite singolo garantendo a ciascuno di godere di un paesaggio attraente e senza eguali che consente di vivere la natura in una condizione di benessere fisico e mentale
La finalità del bando, dunque, è quella di sostenere, attraverso la concessione di un contributo in conto capitale, investimenti finalizzati a creare e sviluppare specifici servizi al turista, in particolare e-biker, diversi rispetto ai servizi di pernottamento e di ristorazione, che consistano in attività di servizi particolarmente legati alle esigenze dei fruitori degli itinerari ciclo-escursionistici.
Il bando è riservato alle imprese, localizzate lungo gli itinerari del progetto, con attività ricettive alberghiere ed extra-alberghiere, attività di ristorazione limitatamente all’impiego prevalente di prodotti locali, servizi di guide e accompagnatori turistici, fornitura di servizi al turista finalizzati a migliorare la fruizione cicloturistica e-bike “for all” del territorio, noleggio di biciclette.
Sono considerati ammissibili interventi di creazione di nuovi servizi innovativi ed aggiuntivi rispetto all’ordinaria ricettività, come locali di custodia e deposito delle e-bike, locali spogliatoio, locali di mini ciclo-officina, aree attrezzate per il lavaggio delle e-bike, corners con dotazione di abbigliamento, equipaggiamento, locali di accoglienza ed incontro, locali didattici formativi, aree di parcheggio delle e-bike. Inoltre, sono ammissibili i servizi di trasporto e mobilità con piccoli automezzi specializzati per il trasporto di biciclette, di bagagli e per il trasporto di utenti con disabilità motoria. Sono ammessi anche servizi ludico-sportivi, con realizzazione o miglioramento di strutture innovative in grado di garantire una fruibilità continuativa per e-bikers e residenti.
Particolare attenzione al turismo sostenibile “for all”, con possibilità di allestimento di innovative e moderne aree attrezzate riservate al gioco inclusivo dei bambini da 3 a 12 anni, oltre a locali che consentono una miglior fruibilità dei servizi turistici da parte di persone disabili o di categorie deboli e l’acquisto di attrezzature specifiche come ad esempio elettric-handbike.
Per quanto riguarda gli interventi edilizi, sono ammessi quelli necessari per la dotazione dei nuovi servizi al turista e quelli per mitigare l’impatto paesaggistico di strutture esistenti non coerenti con le “tipicità” costruttive tradizionali del territorio e per questo impattanti a livello ambientale.
Sono ammessi sistemi di sicurezza e di sorveglianza con telecamera dei locali e delle aree destinate a deposito o parcheggio delle e-bike, oltre a sistemi “salvavita” da installare sulle e-bike a noleggio per consentire la rintracciabilità dell’e-biker attraverso GPS satellitare.
Le imprese che rispondono ai requisiti del bando potranno ottenere un contributo, in conto capitale, pari al 75% delle spese sostenute per l’investimento.
«È la prima volta nella storia del nostro territorio che imprese del settore turistico possono beneficiare di un contributo fino al 75% delle spese sostenute per il miglioramento delle proprie strutture con la creazione di nuovi specifici servizi rivolti al turista e-biker – afferma Beppe Ballauri presidente del G.A.L. Mongioie –. Il nostro Cda, scegliendo di elevare la percentuale del contributo fino al 75% delle opere sostenute, vuole offrire un sostegno tangibile e concreto a molte imprese di un settore economico che è stato particolarmente colpito dalla pandemia».
Il contributo in conto capitale al 75% è previsto per le imprese operanti in 38 Comuni: Alto, Bagnasco, Battifollo, Briaglia, Briga Alta, Caprauna, Castellino Tanaro, Castelnuovo di Ceva, Cigliè, Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Garessio, Lisio, Marsaglia, Mombasiglio, Monastero Vasco, Monasterolo Casotto, Montaldo M.vì, Montezemolo, Nucetto, Ormea, Pamparato, Perlo, Priero, Priola, Roascio, Roburent, Rocca Cigliè, Roccaforte M.vì, Sale Langhe, Sale San Giovanni, Saliceto, San Michele M.vì, Scagnello, Torre M.vì, Torresina, Vicoforte, Viola.
Il contributo in conto capitale al 75% è anche previsto alle imprese operanti in una porzione del territorio dei Comuni di Ceva, Lesegno e Villanova M.vì, per la restante parte il contributo è pari al 65%. Il contributo in conto capitale al 65% è previsto alle imprese operanti nei cinque Comuni classificati come “non montani”, vale a dire Bastia M.vì, Clavesana, Dogliani, Farigliano e Niella Tanaro.
Le imprese interessate al bando possono acquisire ulteriori informazioni inviando una e-mail all’indirizzo info@galmongioie.it oppure comunicando al G.A.L., entro lunedì 22 febbraio alle ore 12 tramite e-mail, la richiesta di partecipazione ad un incontro che il G.A.L. organizzerà presso la propria sede nel rispetto della normativa vigente.
Le domande di sostegno devono essere presentate entro le ore 12 di martedì 6 aprile 2021. Il Bando è disponibile sul sito Internet www.galmongioie.it, nella sezione “Bandi e avvisi”.

Mongioie E-bike: quasi 1.500 km di itinerari
Il “G.A.L. Mongioie E-bike cluster nature, tours & trails” è un progetto di cui lo stesso G.A.L. si sta occupando da anni, con lo studio e l’analisi di oltre 3 mila Km di possibili itinerari cicloturistici. Alla fine si è giunti alla definizione di circa 130 itinerari (77 principali e 53 di collegamento) per un totale di quasi 1.550 km, la maggior parte dei quali (900 km) su strade bianche e il resto (580 km) su strade minori asfaltate. Un vero e proprio distretto per gli amanti delle e-bike, che insiste su oltre mille km quadrati di territorio. Gli itinerari sono attualmente in fase di accatastamento regionale.

______________________

IL MONREGALESE È UN MERAVIGLIOSO SCRIGNO DI TESORI: SCOPRILO SUL SITO TURISTICO DEL PROGETTO
VIAGGIO NEL MONTE REGALE

______________________

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI

 

___

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI