La risonanza magnetica è già operativa: due giorni fa il primo paziente

Mancava, e ora c’è. La aspettavamo da 12 anni. L’Ospedale di Mondovì ha finalmente la risonanza magnetica. Era un gradino ancora da scalare, o meglio una casella da riempire. È stata riempita grazie a un contributo da 800 mila euro della Fondazione CRC: un regalo di compleanno, annunciato due anni fa in occasione del decennale della struttura. E da oggi il “Regina Montis Regalis” può contare su una macchina all’avanguardia, di ultima generazione, la più moderna tra quelle oggi presenti nell’Asl CN1. Ed è già operativa: il primo paziente è stato esaminato lunedì. Ieri, martedì 23 febbraio, si è svolta l’inaugurazione. Per le prime settimane verrà utilizzata solamente per i pazienti ricoverati in ospedale, poi aprirà alle prenotazioni

Ulteriori particolari su L'Unione Monregalese del 24 febbraio 2021