Lpm Bam Mondovì battuta in 3 set: arriva la peggior sconfitta della stagione

Le rossoblù si arrendono per 3-0 in trasferta, contro la "terribile matricola" Vallefoglia. Inizio di "pool promozione" decisamente in salita per le monregalesi

Foto di Corrado Belli

Dopo la lunga pausa, riparte finalmente il cammino della Lpm Bam Mondovì. Oggi pomeriggio, per il primo impegno della "pool promozione", le "pumine" affrontano in trasferta un avversario da prendere assolutamente con le molle: le marchigiane della Megabox Vallefoglia, formazione neopromossa in serie A2, ma già capace di dimostrare grandi cose e di conquistare il prestigioso primo posto finale nel girone Est.

Nessuna sorpresa nello scacchiere di coach Davide Delmati, che presenta dal primo minuto sul taraflex del "Pala Dionigi" di Montecchio lo "starting six" ormai collaudato, con Scola e Taborelli sulla diagonale, Hardeman e Tanase in banda, Molinaro e Mazzon al centro e De Nardi libero.

In avvio di primo set Hardeman scalda il braccio e firma il 3-4, subito imitata da Tanase, che fa 6-8. Vallefoglia si affida a Pamio e Bacchi e prova a rimanere a stretto contatto, ma Taborelli non sbaglia e allunga sull'8-12. Tanase mantiene il +4 con l'attacco del 10-14. Le "Tigri" di casa cercano di rientrare ad ogni costo basando spesso il gioco sulla esperta Bacchi, ma Hardeman mette ancora il suo zampino sulle palle alte e piazza il 15-18. La rincorsa delle biancoverdi di casa comunque si concretizza sul 19 pari, con il gran muro dell'altissima americana Kramer (208 centimetri di altezza) che poco dopo firma anche il 21-21. A muro risponde muro e Scola riporta così il Puma avanti sul 21-23. Il pallonetto di Tanase vale il 22-24, ma la gioia dura pochi secondi perché Vallefoglia torna ancora una volta in corsa sfruttando alcune imprecisioni delle ospiti al servizio e in ricezione e Bacchi fa 24 pari. Ai vantaggi, dopo una lotta appassionante, l'ultima parola spetta alle padrone di casa: colpo di coda nel segno e 28-26 siglato dall'ottima Pamio.

Costrette ad inseguire, nel secondo set le monregalesi si ripresentano sul rettangolo di gioco con il coltello tra i denti, ma Vallefoglia si dimostra avversario davvero di ottimo livello. La sfida resta in equilibrio fino al 7-7, poi però sono le padrone di casa a cambiare marcia, organizzando la fuga sul 12-8. Mondovì alla prima difficoltà va in confusione, pasticcia in ricezione e in difesa, mentre l'attacco non riesce più ad essere incisivo. Arriva così un clamoroso 17-8, che fa sprofondare le ospiti addirittura a -9. Scola si carica la squadra sulle spalle, mette a segno ben tre ace consecutivi e riporta il Puma in corsa sul 18-14, ma il divario resta importante. Vallefoglia infatti mantiene la giusta lucidità, amministra il tentativo di ritorno delle monregalesi e torna prontamente a comandare le operazioni sul 22-15, con l'attacco di Pamio. Bordignon rileva Hardeman per rafforzare la seconda linea, ma le marchigiane ormai sono lanciate e chiudono con un meritato 25-17 (attacco out di Tanase).

Terzo set ancora all'insegna dell'equilibrio durante le battute iniziali. "Tigri" e Puma lottano colpo su colpo fino al 5-5, poi però è nuovamente Vallefoglia a mettere il naso avanti, sull'8-6 con Bacchi, prima dell'ace di Kramer che regala subito alle padrone di casa un buon vantaggio: 10-6. Mondovì stranamente sembra non avere più la forza di reagire e lascia campo libero alle avversarie, che invece si esaltano sempre più con il passare dei minuti. L'ace di Bacchi e l'attacco nel segno di Pamio portano così al 16-10 e la sfida si incanala in una direzione ben precisa. A questo punto, con la forza della disperazione, Tanase, Mazzon e Taborelli riportano il Puma a -2, sul 17-15, ma la quarantenne Bacchi risponde prontamente e ristabilisce le distanze (21-16), con una serie impressionante di attacchi a segno. L'errore al servizio di Tanase, che porta al 22-17, è l'ultima fotografia di una partita assolutamente da dimenticare per la Lpm Bam e precede di poco il ko del 25-19.

Il Puma si arrende per 3-0 e incappa nella peggior sconfitta della sua stagione (finora erano arrivati soltanto 3 ko e tutti al tie-break). Ci sarà molto da ragionare, per staff e ragazze, su questa prestazione. Le monregalesi infatti, dopo l'occasione persa sul finale di primo set, sono apparse stranamente arrendevoli nei due parziali successivi, concedendo troppi spazi alle avversarie e commettendo una serie di imprecisioni che hanno portato alla resa.

MEGABOX VALLEFOGLIA - LPM BAM MONDOVI' 3-0 (28-26 25-17 25-19)

MEGABOX VALLEFOGLIA: Balboni 2, Bacchi 19, Bertaiola 4, Colzi 3, Pamio 18, Kramer 9, Bresciani (L), Dapic 1, Durante, Stafoggia. Non entrate: Ricci, Costagli. All. Bonafede.
LPM BAM MONDOVI': Tanase 12, Molinaro 8, Scola 4, Hardeman 13, Mazzon 4, Taborelli 12, De Nardi (L), Bordignon. Non entrate: Midriano, Mandrile, Bonifacio, Serafini. All. Delmati.
ARBITRI: Licchelli, Mesiano. NOTE - Durata set: 29', 23', 23'; Tot: 75'.