Da oggi il Piemonte torna “zona arancione”, ecco le regole

Il Piemonte torna "zona arancione", ecco le regole: bar e ristoranti solo da asporto o delivery, vietato uscire dal Comune di residenza senza motivo

Piemonte in zona rossa fino al 13 aprile

Il Piemonte torna "zona arancione", ecco le regole: bar e ristoranti solo da asporto o delivery, vietato uscire dal Comune di residenza senza motivo

Da lunedì 1 marzo il Piemonte tornerà zona arancione. Dopo quattro settimane di "zona gialla", gli indici sono tutti al rialzo e l'ultimo report CTS diffuso da Iss-Ministero indicava un indice Rt di 1.03 (medio 0.92-1.18).

LE REGOLE PER LA "ZONA ARANCIONE"
Ricapitoliamo, in breve, cosa accade col passaggio di fascia di rischio.

  • Spostamenti: torna il divieto di uscire dal proprio Comune, salvo motivi di salute/necessità/urgenza; resta però la deroga a uscire dai Comuni con meno di 5 mila abitanti per un raggio di 30 km (ma con divieto di raggiungere i capoluoghi di provincia).
  • Ristorazione: bar chiusi ai clienti in presenza, aperti solo da asporto e solo fino alle 18; ristoranti aperti solo da asporto e fino alle 22; consegna a domicilio sempre consentita per entrambi.
  • Scuola: non cambia nulla, Primaria e Secondaria restano in presenza, Superiori restano come ora "a turni" tra lezioni in presenza e DAd.
  • Seconde case: a meno che il DPCM atteso per oggi non cambi le cose, resta consentito lo spostamento nelle seconde case solo per il nucleo famigliare.

E si registra un nuovo aumento dei ricoveri gravi in terapia intensiva: + 10 in regione, ieri erano +7. Attualmente sono 162 i ricoverati nelle T.I. del Piemonte (il massimo raggiunto in autunno era di circa 400). La media di nuovi casi al giorno è balzata sopra la soglia dei mille (anche questa era una cosa che non accadeva da settimane) e il rapporto tra casi settimanali e popolazione è schizzato in 24 ore da 148 a 170 casi ogni 100 mila abitanti (cosa che non succedeva da dicembre).

Sono 20 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).


VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI