Un milione di euro per mettere al sicuro Dogliani dalle prossime alluvioni

Accordato un “maxi contributo” dal ministero. Servirà per creare “briglie selettive” sul Rea, che raccoglieranno detriti e tronchi d’albero durante le piene, fermando il materiale prima dell’abitato

Il torrente Rea in piena, durante l'ultima alluvione

Un “maxi contributo” da 1 milione di euro, per mettere in sicurezza l’abitato di Dogliani in vista delle future alluvioni. È questo il risultato molto importante che l’Amministrazione comunale del sindaco Ugo Arnulfo ha appena “portato a casa”. Il progetto, presentato già qualche mese fa in Consiglio comunale dall’assessore ai lavori pubblici, Emanuele Albarello, ha avuto l’approvazione del Ministero dell’interno, che in questi giorni ha accordato il finanziamento. «Per Dogliani si tratta di un passo cruciale, verso la messa in sicurezza del paese – ci spiega lo stesso Albarello –. Dietro questo risultato c’è un grande lavoro congiunto di programmazione e di candidatura dell’opera, portato avanti dall’Assessorato ai lavori pubblici, grazie al supporto fondamentale dell’Ufficio tecnico e dell’Ufficio turismo e cultura, che si sono adoperati con determinazione ed entusiasmo. In sostanza, con questi soldi potremo realizzare una serie di quelle che tecnicamente si chiamano “briglie selettive” a monte dell’abitato, tra la confluenza con il torrente Riavolo e il ponte di via Monviso, per il controllo e la raccolta di legno e detriti che normalmente il torrente Rea trascina a valle durante le piene. Ulteriori “inghiottitoi” verranno posizionati in paese, in modo da intercettare gli impluvi naturali che, in caso di alluvioni, diventano torrenti a cielo aperto». Il progetto prevede l’installazione di diverse opere in cemento, tipo “pettini al contrario”, che faranno da filtro in caso di alluvione, fermando il materiale galleggiante prima che questo arrivi in paese, dove ci sono diversi ponti con arcate sul letto del torrente, che rischiano di fare da “tappo” e causare straripamenti. Le “briglie selettive” saranno posizionate subito dopo la confluenza del torrente Riavolo con il Rea, in modo da poter fermare la maggior quantità di materiale presente in acqua.

L’assessore Albarello: «Risultato importantissimo per la sicurezza di tutti»
«Raccogliendo buona parte del materiale in sospensione, l’acqua potrà poi fluire liberamente sotto i nostri ponti, diminuendo il rischio esondazioni – aggiunge Albarello –. Ora credo che i tempi di attuazione possano essere abbastanza brevi. Alla progettazione esecutiva seguirà l’appalto dei lavori. Dopo che il contributo governativo sarà arrivato materialmente nelle casse del Comune, si potrà iniziare il cantiere. Penso che per quest’estate le operazioni possano prendere il via, in modo che l’intera struttura sia operativa prima del prossimo autunno 2021. Siamo davvero soddisfatti, questo è un risultato importantissimo per tutto il paese».

Pettini al contrario per fermare il materiale galleggiante
Le “briglie selettive” serviranno da “filtro”, come un “pettine al contrario”, inserito sul letto del torrente, in grado di fermare i detriti più grossi, che così non andranno ad ostruire le arcate dei ponti in paese. La zona dove sorgeranno inoltre è già servita da strade sterrate, che consentiranno di accedere in ogni momento per la manutenzione

RI-FONDAZIONI: Raviola in SP, Gola in CRC e Robaldo punta al “tris”

Le ruote hanno girato in meno di 24 ore. «Mi lascio alle spalle otto anni di impegno in CRC e si apre una nuova sfida in Compagnia San Paolo». Lunedì 15 aprile Ezio Raviola...

Perdita in via Bicocca a San Michele. Mondoacqua: «In corso misurazioni per eventuali nuove...

È un problema che si trascina da ormai tre mesi, con numerosi disagi e, comprensibilmente, anche con un notevole spreco di risorse. Eppure sembra non si riesca a venire a capo del problema. In...
Igor Bonelli

Lutto a Mondovì Carassone per la scomparsa di Igor Bonelli

Si terranno venerdì 19 aprile, alle 15,30, nella parrocchiale dei Santi Giovanni ed Evasio a Mondovì Carassone i funerali di Igor Bonelli, stroncato da una malattia a 51 anni all'Ospedale “Regina Montis Regalis” nella...

Elezioni a Ceva: non solo Bezzone e Mottinelli. In campo altre due liste?

Le liste per le prossime elezioni comunali a Ceva potrebbero essere addirittura quattro. Se per quanto riguarda le candidature dell’attuale sindaco, Vincenzo Bezzone, e del capogruppo di minoranza, Fabio Mottinelli, l’ufficialità è arrivata da...

Salute mentale: sabato ad Alba debutta il nuovo spettacolo di “Cascina Solaro”

Debutta sabato 20 aprile, al Teatro Sociale di Alba, lo spettacolo del laboratorio teatrale della comunità psichiatria “Cascina Solaro” dell’Asl Cn1 “La Camera Oscura: vite di fotogrammi”, per la regia della monregalese Sara Dho....
Nord Sud Castello Cigliè

Nord vs Sud: la disfida dei vini “Al Castello” di Cigliè

Venerdì scorso si è svolto il secondo appuntamento delle “4 sere Al Castello” di Ciglié, con l’intero ristorante dedicato all’evento “Bolle al buio - Sicuri di essere grandi intenditori di bollicine?”, in cui vini...