«Non siamo solo studenti, ma prima di tutto persone»: la delusione di Larisa e Valeria, due studentesse di Mondovì

Lo sconforto in questo momento difficile, la Dad, il paventato posticipo della fine dell’anno scolastico, lo stress e gli attacchi di panico. «L’istruzione è importante per il futuro, ma noi abbiamo il diritto di vivere anche il presente.

«Non siamo solo studenti, ma prima di tutto persone».

Gentile direttore, siamo Larisa e Valeria, due studentesse di Mondovì che cercano di esprimere in queste righe la grandissima delusione e il profondo sconforto che provano nei confronti del Sistema Scolastico Italiano. Non è sicuramente una novità che da un anno a questa parte la situazione sia critica. La pandemia ha sconvolto le nostre vite in ambito sanitario, sociale, economico e scolastico. Ed è proprio di questo che vorremmo parlare, a nome di tutti quegli studenti che ancora oggi dedicano anima e corpo alla loro istruzione, mettendola davanti a tutto il resto.

È stato un anno scolastico diverso dal solito per i professori, ma di certo anche per gli studenti. Ci sembra invece che quest’ultimo aspetto non sia stato compreso: siamo i primi a risentirne. Seguire le lezioni da casa non vuol dire essere in vacanza. Il primo ministro Draghi ha proposto di posticipare la fine dell’anno scolastico per “recuperare”... Noi ci chiediamo: recuperare cosa? Ci stiamo impegnando al massimo, tra settimane colme di verifiche e interrogazioni. Se il Sistema Scolastico italiano desse davvero voce agli studenti, saprebbe di certo che da recuperare è soltanto la nostra libertà di essere giovani, di poter essere spensierati senza sentirsi in colpa. La nostra vita quotidiana ormai è una continua scelta tra dovere e passione.

Perché gli studenti come noi prediligono lo studio “matto e disperatissimo” come direbbe Leopardi, al trascorrere del tempo con i propri nonni. L’istruzione è importante per il futuro, ma noi abbiamo il diritto di vivere anche il presente. Gli allievi sono stressati, hanno attacchi di panico; ne risentono a causa della pandemia, sicuramente questa organizzazione non aiuta; e ancora ci si offende quando si giudica tossica la scuola italiana? Si è subito bravi a puntarci il dito contro, quando tutto grava sulle nostre spalle. La crisi ambientale deve essere risolta da noi, dobbiamo studiare, ricevere buoni voti, andare a scuola, finire il programma, dobbiamo, dobbiamo, dobbiamo... Eppure, tra questi tanti doveri, dove sono i piaceri? Dov’è l’adolescenza che da adulti dovrebbe mancarci? Dov’è la libertà di poter scegliere come impiegare il proprio tempo, senza patirne?

Come noi, tanti altri condividono questo pensiero. Tutti parlano di scuola e hanno un’opinione al riguardo, ma chi meglio di noi può veramente esprimerla vivendo questa realtà in prima persona? Chiediamo, anche a nome degli insegnanti, di non sminuire la DAD e di non allontanare la prospettiva del periodo estivo di meritata pausa che, ora come ora, appare a noi come la luce in fondo al tunnel. Questa pandemia ha colpito anche noi, seppur in modo diverso. Non siamo solo studenti; prima di tutto siamo persone.

 

 

___

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le top news gratis ogni settimana - ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER - CLICCA QUI

Musica, spettacoli, cinema all’aperto, circo, arte: a Mondovì un luglio pieno di cose da...

Abbiamo raccolto qui, in un'unica pagina, gli eventi in programma a luglio a Mondovì.: sarà un'estate decisamente ricca di appuntamenti con MoVì Festival, Piazza di Circo, i Doi Pass. Clicca su ogni articolo per i...

Frontale a Garessio sulla Statale 28, riaperta la strada

Poco prima delle 15,30, è stata riaperta al traffico la strada statale 28 del Colle di Nava. A causa di un incidente stradale, era stata chiusa nel primo pomeriggio, in entrambe le direzioni, a...

Crava vince il “Palio delle frazioni” di Rocca de’ Baldi

Al "Palio delle frazioni" di Rocca de' Baldi, dopo due settimane di gare, nella serata finale di sabato 22 giugno, trionfa la squadra di Crava. Vittoria al fotofinish per Crava, che centra il successo finale...

Il pellegrinaggio degli Alpini al Mindino

Una bella giornata di sole, sabato, ha fatto da scenario alla tradizionale passeggiata-pellegrinaggio alla croce del Monte Mindino da parte degli Alpini di Garessio. Il parroco don Giancarlo Canova, insieme a don Olesy Budziak,...

Garessio, inaugurata la tela di Giugiaro: il “Battesimo di Gesù”

Bagno di folla ieri, sabato 22 giugno, nella chiesa di San Giovanni al Borgo Maggiore per l’inaugurazione della grande tela (9x5 metri) realizzata e donata da Giorgetto Giugiaro. La tela che va ad aggiungersi...

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...