Prato Nevoso, accusato di lesioni per aver colpito l’intruso ubriaco alla sua festa

I fatti nel Capodanno del 2018: "Temevamo fosse un ladro"

(a.c.) – Un 25enne, di Sanfrè, ha deposto nel procedimento contro un 23 enne (di nazionalità marocchina e residente a Rapallo) dopo averlo denunciato per lesioni personali. Questi i fatti, risalenti alla sera di Capodanno del 2018 a Prato Nevoso. Il giovane sanfredese era arrivato nella popolare località sciistica, ma già durante il tragitto aveva iniziato a bere in modo pesante, tanto da non avere più coscienza delle proprie azioni. In questo stato di “trance”, aveva vagato fino a raggiungere uno degli appartamenti del residence Stalle Lunghe dove una decina di ventenni genovesi stavano consumando il cenone.

In cucina c’era proprio l’imputato, che aveva approcciato lo sconosciuto dopo averlo visto entrare senza presentarsi. «Temevamo che potesse essere un ladro o una persona pericolosa», aveva raccontato uno dei presenti. «Mi sono avvicinato a lui – ha dichiarato l’imputato – e gli ho chiesto se volesse mangiare con noi o andarsene. Lui non ha risposto e mi è venuto incontro, toccandosi la tasca posteriore dei pantaloni: mi sono spaventato e d’istinto gli ho dato tre o quattro pugni in faccia». Gli stessi ospiti del residence avevano chiamato l’ambulanza e i carabinieri, soccorrendo l’aggredito che si limitava a biascicare.

Il 23enne di Rapallo, studente di infermieristica e praticante amatoriale di thai box, si è detto pentito di quella reazione: «Non ho potuto offrire un risarcimento perché non ho disponibilità economiche: sono un universitario e lavoro solo nei fine settimana in un ristorante». Il processo è stato rinviato al prossimo 23 aprile per valutare l’eventuale possibilità di risarcimento o procedere alla discussione finale.

Scopri anche

Baruffi Mondovì

Scuole Superiori, ecco il progetto della Provincia: «Alla Polveriera non i Licei, ma il...

È un cambio di passo clamoroso, quello determinato pochi giorni fa dalla Provincia: la nuova Scuola superiore a Mondovì Piazza in via Polveriera si farà, ma non sarà per i Licei. Sarà per il...

Paolo Bonolis e Cattelan, tutto pieno a Dogliani per il gran finale del Festival

Si è chiusa oggi, domenica 4 giugno, la 12ª edizione del “Festival della tv” di Dogliani. La manifestazione, su tre giorni, ha saputo portare migliaia di visitatori ed appassionati in centro paese e negli...

Bomba d’acqua a Roccaforte: frana in frazione Dho, allagato il “Garden”

Oltre 50 mm di pioggia in un'ora: ennesima "bomba d'acqua", questa volta a Roccaforte Mondovì. Una frana è scesa su una strada in frazione Dho: intervenuti i gruppi di Protezione civile ANA di Mondovì...

Intervento del Comune e della Protezione civile sugli allagamenti in via di Borgo Aragno

Ieri, sabato 3 giugno, intervento della Protezione civile e della ditta "Raimondi" in via di Borgo Aragno dove, nei giorni scorsi, decine di famiglie si erano trovate con cantine e garage completamente allagati. Il...
Il Santuario di Valsorda

Al Santuario di Valsorda con il vescovo per la conclusione della Visita pastorale

Lunedì 5 giugno, alle 20,45, al Santuario mariano di Garessio Valsorda, celebrazione conclusiva, presieduta dal vescovo mons. Egidio Miragoli, che così suggella l’esperienza vissuta nella Visita pastorale effettuata nella Zona di Ceva dallo scorso...
viaggio Itur Monregaltour Italia

Un viaggio di emozioni: Monregaltour e Itur vi portano alla scoperta dell’Italia

Ogni viaggio è un’emozione e noi di Monregaltour e Itur, che da oltre vent’anni vi accompagniamo alla scoperta dell’Italia, lo sappiamo bene. Per quest’anno abbiamo realizzato un calendario ricco di nuove destinazioni e mete...