Chi ha “tradito” Dante Alighieri? – La caccia al tesoro del Rotary

Il Rotary Club di Mondovì invita i monregalesi a partecipare a una curiosa caccia al tesoro, sulle tracce della “Divina Commedia”: chi sarà il traduttore misterioso del poeta toscano?

Da mercoledì 17 marzo, i muri della città di Mondovì saranno tappezzati di curiosi manifesti. Per qualcuno  incomprensibili, altri li troveranno più familiari, visto che sono scritti nel dialetto tradizionale monregalese. Riporteranno versi della “Divina Commedia” di Dante, stralci di un canto, che i cittadini sono invitati a ricostruire, per cercare di indagare sull’identità dell’ignota mano che ha lavorato alla traduzione. Se “tradurre è tradire” (ma più “tradere”, alla latina), chi ha “tradito” l’altissimo poeta? L’artefice di questo simpatico gioco è Giovanni Cera, del Rotary di Mondovì, un curioso modo per celebrare il Dantedì (25 marzo) di quest’anno, particolarmente significativo visto che nel 2021 ricorre il settimo centenario dalla morte di Dante Alighieri. «Il Rotary Club partecipa a questo evento perché intende riaffermare la propria sensibilità per la cultura quale espressione dell’uomo migliore e testimonia la propria partecipazione attiva alla vita culturale», spiega Cera. In un momento particolarmente difficile delle nostre vite, e più in particolare nell’organizzazione di eventi e iniziative, l’idea dell’Associazione vuole essere un modo alternativo e innovativo per celebrare la ricorrenza, favorire la partecipazione dei cittadini e incentivare una divulgazione culturale di spessore ma anche divertente.

È possibile partecipare alla caccia al tesoro semplicemente muovendosi a piedi, in città, indossando la mascherina e rispettando le norme di sicurezza, a caccia dei manifesti. Sono tutti diversi, e numerati in modo casuale, da 1 a 17: su questi si trova, smembrato, un canto dantesco, che i detective letterari dovranno ricostruire, identificando anche il numero e la cantica di provenienza. La caccia al tesoro si chiuderà il 5 aprile, quando il colpevole, finalmente, “confesserà” il proprio tradimento, svelando la sua identità. I giocatori potranno proporre la loro soluzione inviando una mail con le quattro risposte richieste all’indirizzo dantefotoetraduzioni@gmail.com entro il 5 aprile 2021. Al vincitore non mancherà la gloria, nonchè un riconoscimento ufficiale, in stile dantesco, che sarà consegnato appena possibile.