Troppi piccioni a Clavesana: il Comune vieta di dar loro da mangiare

Ordinanza del sindaco Gallo: «La presenza “in massa” dei volatili diventerebbe un problema anche dal punto di vista sanitario». Multe fino a 500 euro

«In condizioni normali, qui in paese, i piccioni non sono mai stati un problema. Se però alcuni cittadini lasciano cibo per loro sui balconi, la situazione cambia. Gli animali infatti iniziano ad arrivare in grandi quantità, sporcano ovunque e la loro presenza “in massa” diventa un problema, sia per i vicini di casa, sia per l’intera collettività, anche da un punto di vista sanitario e dell’igiene pubblica». Il sindaco di Clavesana, Luigino Gallo, spiega così l’ordinanza da lui stesso emessa venerdì 19 marzo per vietare, sul territorio di Madonna della Neve, “di somministrare, sia su suolo pubblico sia su suolo privato, ai piccioni ed ai colombi granaglie, sostanze di scarto e avanzi alimentari. È obbligo dei proprietari di edifici in ambito urbano – si legge inoltre –, esposti alla nidificazione ed allo stazionamento dei piccioni, mantenere pulite da guano o da uccelli morti le aree private sottostanti i fabbricati e le strutture interessate dalla presenza dei volatili”. Obbligo anche di schermare con apposite reticelle o altra modalità idonea, ogni apertura di soffitte, solai, sottotetti, al fine di impedire l’accesso ai piccioni per il riparo e la nidificazione. «Vista la mancanza di uno specifico regolamento comunale sul tema – aggiunge Gallo – si è reso necessario emanare un’ordinanza specifica, in modo da poter sanzionare gli eventuali trasgressori. Confidiamo comunque sul fatto che i cittadini, una volta appreso il contenuto dell’ordinanza, si comportino secondo le regole, in modo da risolvere tempestivamente la situazione senza dover fare multe». Nell’ordinanza si legge infatti che i contravventori potranno essere puniti con una sanzione amministrativa compresa tra i 25 e i 500 euro.

Scopri anche

Furti e truffe ad anziani, arrestata banda di “professionisti”. Hanno colpito anche nel monregalese

Erano veri professionisti dei furti in casa di anziani. Agivano in pochi minuti: uno si accertava che la casa fosse vuota, un altro faceva da palo e quindi il primo entrava e faceva "pulizia"....

A Linea Verde su Rai 1 cartoline del monregalese, da Vico a Carrù

CLICCA QUI PER VEDERE LA PUNTATA Nella puntata di oggi, domenica 29 gennaio, Linea Verde ha dedicato una serie di segmenti alle eccellenze e alle peculiarità del monregalese: dopo l'anteprima dedicata alla Fiera del Bue...

Mondovì: tutto esaurito per i “tour della memoria” al Ghetto ebraico, oggi la Sinagoga

Ha avuto un'enorme successo l'iniziativa, coordinata dalla Città di Mondovì con l'associazione Gli Spigolatori ed Esedra, dei "tour della memoria", di organizzare visite guidate a tema “Mondovì Città della Memoria” con visita guidata alle...

L’aereo che attraversa la luna: l’incredibile scatto da Carrù

«È tutta una questione di una frazione di secondo. Quando ci riesco, mi emoziono. Un po’ come un pescatore che, dopo ore e ore di attesa, riesce a tirare fuori un bel pesce». Il...

Paola Farinetti a Mondovì per presentare il libro “Tuffi di superficie”

Sabato 28 gennaio, alle 18 nella sala comunale delle Conferenze in corso Statuto, verrà presentato il libro di Paola Farinetti “Tuffi di superficie” (Gallucci editore). Sarà presente l’autrice che dialogherà con la giornalista Arianna...

Mondovì, lite tra pensionati nel parcheggio del supermercato: intervengono i Carabinieri

Ha colpito il contendente con una catena per chiudere la bicicletta, durante la lite scoppiata nel parcheggio del supermercato in via Cuneo a Mondovì, nei giorni scorsi. A seguire, dopo una segnalazione, è subito...