«I ricoverati hanno in media tra i 50 e i 70 anni, presto 20mila vaccini al giorno»

L’audizione di Unità di Crisi e Dirmei in Commissione sanità: «Il personale sanitario che non ha aderito all’inizio può vaccinarsi ora, l’operatore medico non vaccinato che causa contagio può essere demansionato»

«Nella fase attuale della pandemia l’età media dei ricoverati è molto più bassa delle precedenti. Va tra i 50 e i 70 anni, con casi di soggetti tra i 30 e i 40 anni. Molti casi sono ricoverati in sub-intensiva, quindi con un’elevata intensità di cure che si traduce in una forte pressione sugli ospedali». Questi i numeri del contagio analizzati ed esposti dai vertici dell’Unità di crisi e del Dirmei nella giornata di ieri, quando è stata convocata la seduta della Commissione sanità del Consiglio regionale. I posti in terapia intensiva che il sistema sanitario regionale può mettere in campo nell’emergenza sono attualmente 774: «ai 327 strutturali e agli ulteriori 287 provvisori che gli ospedali sono stati in grado di allestire già durante la prima ondata, vanno infatti aggiunti i 160 posti garantiti dalla Regione, che ha provveduto tramite una procedura d’urgenza bandita da Scr all’acquisto delle attrezzature necessarie. Il piano prevede ulteriori posti letto, che al momento, salvo poche eccezioni, sono però ancora a livello progettuale, a causa di una serie ritardi, non imputabili alla Regione, che hanno reso disponibili i finanziamenti da gennaio-febbraio».

Capitolo vaccini

Tante le risposte fornite da Antonio Rinaudo, commissario dell’Area giuridico-amministrativa dell’Unità di Crisi della Regione Piemonte, Gian Luca Vignale, capo di Gabinetto del presidente Cirio, Pietro Presti, consulente strategico del presidente Cirio per l’emergenza Covid e Gianfranco Zulian, responsabile Settore Emergenza Covid dell’Assessorato alla Sanità. In primo luogo sui vaccini: «A breve sarà raggiunto l’obiettivo delle 20.000 somministrazioni giornaliere, che costituisce un punto di partenza e non di arrivo, in quanto la Regione ha deciso di far proprio il principio di somministrare il maggior numero di dosi possibili nel minor tempo possibile. La fornitura di 500.000 dosi giornaliere a livello nazionale è per ora un annuncio giornalistico e il Piemonte ha indicazioni puntuali, di settimana in settimana, sulle consegne imminenti. L’attività vaccinale continua inoltre anche per il personale sanitario che all’inizio della campagna decise di non aderire. E l’operatore medico-sanitario che abbia rifiutato il vaccino e risulti aver causato un focolaio nella struttura in cui opera potrebbe rischiare di essere demansionato perché privo dei requisiti per operare in sicurezza».

Negli studi medici e in farmacia

In vista della partenza della vaccinazione degli over70, prevista per lunedì 29 marzo, l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha trasferito, ieri, ai medici di famiglia i 47.000 nominativi di coloro che hanno effettuato la preadesione su www.ilpiemontetivaccina.it, in modo che possano iniziare a fissare gli appuntamenti.  Sale intanto a 735 il numero dei medici di famiglia disponibili a vaccinare presso i propri studi, mentre altri 800 circa sono disponibili a farlo nei centri vaccinali delle Asl. Dalla prossima settimana nelle farmacie che hanno scelto saranno consegnati, grazie all’accordo siglato con Federfarma Piemonte, i primi 40 mila vaccini AstraZeneca necessari alle inoculazioni.

 

santa lucia visite villanova

Al Santuario di Santa Lucia di Villanova M.vì continua il successo delle visite guidate

Domenica 7 luglio il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì sarà aperto al pubblico con visite guidate al pomeriggio (dalle ore 14.30 alle 17 con servizio navetta). La riapertura durante le prime domeniche...

Deposito rifiuti a Clavesana: anche “Zimbardi Srl” fa ricorso al Tar contro il Comune

Altra brutta notizia per il Comune di Clavesana, nell'intricata vicenda del progetto presentato dalla ditta Cement per la creazione di un deposito di rifiuti (anche pericolosi) nella zona artigianale del paese. Dopo i due...

Micaela Vietto eletta Miss Grand International Piemonte nella “sua” Farigliano

Micaela Vietto è la nuova Miss Grand International Piemonte. Ha vinto fascia e corona ieri sera, sabato 20 luglio, nella "sua" Farigliano,  tappa locale del concorso per miss che vedeva finaliste da tutta la...
Luca Cordero di Montezemolo Mondovì

Luca Cordero di Montezemolo sarà cittadino onorario di Mondovì

La notizia ufficiale è arrivata sabato sera a Breo durante la sfilata delle “Vecchie signore” nella serata di gala di “Mondovì e motori” – QUI LE FOTO DELLA GIORNATA DI SABATO –, tra l’altro...

Nel vivo la due giorni per Nini Rosso: stasera il Gomalan Brass Quintet

Si è aperta ieri sera, con buon riscontro di pubblico, la due giorni dedicata a Nini Rosso organizzata dal comune di San Michele Mondovì. Il concerto che ha inaugurato la serie di...
Mondovicino Shopping Peter Pan

A Mondovicino giochi e animazioni per i bimbi a tema Peter Pan

Tra i 1º e il 14 luglio Mondovicino Shopping Center & Retail Park propone il laboratorio “L’isola che non c’è” con giochi e animazioni a tema per i più piccoli. Presso piazza Roccia (ove...