Dolce Pasquetta: Mondovì batte Cutrofiano e resta in vetta alla classifica

La Lpm Bam si impone con un 3-0 molto convincente in Puglia e torna a +1 sulla diretta concorrente Roma. Grandi prove per Hardeman, Taborelli e De Nardi

Foto Donatella Nichil

Dopo 11 giorni di "stop forzato" a causa del rinvio della gara casalinga di domenica scorsa contro Vallefoglia, la Lpm Bam Mondovì torna finalmente in campo lunedì 5 aprile, sul "complicato" campo di Cutrofiano. Il Puma è determinato a ripartire subito alla grande e vuole a tutti i costi i tre punti. All'andata, al PalaManera, le monregalesi si erano imposte con una buona prestazione, ma per bissare il successo serve una prova solida e concreta in ogni reparto. Nel giorno di Pasquetta, le monregalesi si trovano impegnate in una delle trasferte più lunghe della stagione, in Puglia, nel Salento. Il tecnico delle padrone di casa Carratù, determinato a "tentare l'impresa", si affida ai colpi mai scontati dell'opposta cubana Castaneda e alle sempre pericolose Joelle M'Bra ed Anna Caneva.

Dall'altra parte della rete, dopo la vittoria della diretta avversaria Roma a Soverato (nell'anticipo di Sabato), coach Davide Delmati è determinato a fornire una pronta risposta e a centrare la vittoria che permetterebbe di riconquistare la vetta della classifica. Per superare l'ostacolo Cutrofiano il tecnico monregalese si affida al sestetto delle "titolarissime", con Scola e bomber Taborelli sulla diagonale, Hardeman e Tanase in banda, Molinaro e Mazzon al centro e De Nardi libero.

L'avvio di primo set è di marca monregalese. Le ospiti si esprimono bene a muro e in difesa e la fast di Mazzon porta al 2-6. Cutrofiano però reagisce subito, si riorganizza a muro e Quarchioni firma la ritrovata parità, sul 7 pari, mentre Mondovì "paga" un paio di scelte offensive troppo scontate. Il Puma riprende comunque a correre e il lungolinea di Taborelli vale il 7-10. Le salentine provano a tornare in corsa a più riprese, ma il +3 resiste fino al 17-20, grazie alle fiammate offensive di Taborelli. Sul finale Cutrofiano torna a contatto 19-20, ma la Lpm Bam è brava a gestire con lucidità la situazione: Hardeman piazza il 20-23, la fast di Mazzon porta al 22-24 e l'errore in attacco di Castaneda porta al definitivo 22-25.

Ottimo inizio per le monregalesi anche nel secondo set. Il Puma si porta avanti addirittura sull'2-8 con gli attacchi di Taborelli e l'ottimo ace di Scola. Mondovì cresce in maniera evidente al servizio, mentre Cutrofiano va in grossa difficoltà in ricezione. La Lpm Bam resta "in controllo" e il divario aumenta. Si arriva al 5-12 sempre con Taborelli, poi è Tanase a mettere a terra il 6-14. Il momento positivo prosegue: Molinaro sigla addirittura il 6-19 e le locali non riescono più a passare in attacco. Il 7-21 "facile facile" di Hardeman allora spiana la strada alle ospiti, che si impongono in scioltezza sull'11-25, con la fast vincente di Mazzon.

Avanti per 2-0 nel conto set, le monregalesi cercano subito di chiudere la pratica, ma Cutrofiano non ci sta, lotta con tutte le sue forze e resta in corsa sul 5 pari. Il doppio ace consecutivo di Mazzon e la fast di Molinaro portano il Puma al primo "mini strappo", sul 6-10. Cutrofiano però si riorganizza, rialza la testa e rimette tutto in discussione sull'11-11, con il mani-out di M'Bra. Le "pumine" sono brave a tornare avanti e Hardeman ristabilisce il +3, con il colpo vincente dell'11-14 e con il successivo 13-16. Le salentine fanno molta fatica a "passare" sulle palle alte, così la Lpm Bam arriva al massimo vantaggio sul +6, con il siluro di Tanase, per il 14-20. Alcune indecisioni offensive delle monregalesi permettono a Cutrofiano di ricucire parzialmente il gap sul 17-20. Passato il "momento critico", le ospiti riprendono a correre e ristabiliscono le distanze, grazie al 17-23 di Tanase. Cutrofiano recupera bene fino al 20-23, poi arriva il colpo del ko monregalese, grazie alla fast di Molinaro, per il 21-25 conclusivo.

Mondovì si impone su Cutrofiano per 3-0 con pieno merito, dimostrando la sua superiorità i ogni settore del campo. Prova "importante" per l'intero organico rossoblù, dal quale spiccano le prestazioni di spessore di un'ispiratissima Hardeman, di una Taborelli spesso decisiva e di una Giulia De Nardi fondamentale, sia in ricezione sia in difesa. La Lpm Bam intasca tre punti d'oro e torna in vetta alla classifica, scavalcando momentaneamente Roma (le capitoline ora sono a -1 ma hanno giocato finora una partita in meno).

CUORE DI MAMMA CUTROFIANO - LPM BAM MONDOVI' 0-3 (22-25 11-25 21-25)

CUORE DI MAMMA CUTROFIANO: Avenia, M'Bra 7, Caneva 6, Castaneda Simon 7, Quarchioni 6, Menghi 7, Ferrara (L), Provaroni 3, Gorgoni 1, Rizzieri, Salviato. Non entrate: Morciano, Tarantino, Tornesello (L). All. Carratù.

LPM BAM MONDOVI': Tanase 9, Molinaro 7, Scola 2, Hardeman 14, Mazzon 9, Taborelli 12, De Nardi (L), Bordignon, Bonifacio. Non entrate: Midriano, Serafini, Mandrile. All. Delmati. ARBITRI: Pasciari, Capolongo. NOTE - Durata set: 27', 20', 27'; Tot: 74'.