Il comitato Scuole Aperte Cuneo scrive a Draghi: «Lezioni in classe per tutti»

Sabato una delegazione parteciperà alla manifestazione nazionale a Roma

Continua senza sosta l'azione del Comitato “Scuole Aperte Cuneo” per far ripartire la didattica in presenza per tutti gli studenti, anche in zona rossa. Giovedì, il Movimento spontaneo di cui fanno parte genitori, insegnanti e studenti del territorio provinciale, ha inviato una lettera al presidente del Consiglio, Mario Draghi, e a tre ministri per chiedere la didattica in presenza per le classi seconde e terze della Scuola secondaria di primo grado e per le Scuole superiori. Sabato 10 aprile, una delegazione del Comitato provinciale sarà presente in piazza del Popolo a Roma per aderire alla manifestazione nazionale organizzata dalla rete nazionale “Scuola in Presenza” per chiedere alle Istituzioni di attivarsi in ogni modo per consentire l'immediato rientro in classe di tutti gli studenti e dire basta all'uso smodato della didattica a distanza.

LA LETTERA A DRAGHI

Egregio presidente del Consiglio, egregi ministri,

ci rivolgiamo a voi come rappresentanti di “Scuole Aperte Cuneo”, movimento spontaneo di cui fanno parte genitori, insegnanti e studenti del territorio provinciale. È nostro compito genitoriale tutelare l’istruzione, la formazione ed il benessere psicofisico dei nostri figli: a un anno dall’inizio della pandemia, che ha stravolto il mondo intero, stiamo toccando con mano ogni giorno le dannose ricadute a ogni livello della chiusura delle scuole sui nostri figli. Abbiamo apprezzato la sua decisione, presidente Draghi, di riportare in classe i bambini più piccoli, anche in zona rossa. Ma non comprendiamo la ratio per cui non possano rientrare in presenza anche i ragazzi del secondo e terzo anno della Scuola secondaria di primo grado. E subito dopo quelli delle Superiori. La scuola come comunità educante si è completamente frantumata dopo un così lungo tempo di Dad che, se è stato un valido aiuto per superare l’emergenza, non può diventare il sostituto della scuola che permette, oltre che l’apprendimento didattico, lo sviluppo umano e relazionale dei ragazzi. Ben noti sono ormai i dati su dispersione scolastica, patologie psico-evolutive, disuguaglianze sociali che

la Dad ha portato con sé; noti sono anche i dati sul lentissimo andamento dei contagi nelle scuole. Va anche detto, tra l’altro, che i ragazzi di seconda e terza media continuano in tantissimi casi a restare da soli in casa e doversi auto-gestire: noi genitori ogni giorno compiamo un atto di omissione di vigilanza? O non è lo Stato ad omettere ormai da tempo di adempiere alle sue responsabilità e ai suoi doveri? La Scuola, non solo a parole, deve ora diventare un servizio essenziale e garantire la frequenza in presenza di tutti i cicli di istruzione. Se è vero che i rischi legati alla presenza sono gli assembramenti fuori dagli istituti e sui trasporti è inaccettabile che problemi logistici, noti da tempo, ma mai seriamente risolti, costringano i nostri ragazzi a rinunciare ad un loro diritto fondamentale. Sabato 10 aprile saremo a Roma anche noi alla manifestazione nazionale indetta dalla Rete Nazionale «Scuola in presenza» per richiamare il Paese tutto alla responsabilità verso le giovani generazioni. RingraziandoVi per l’attenzione, porgiamo distinti saluti.

Per Scuole aperte Cuneo: Silvio Ribero, Sara Marchisio, Sarah Numico, Annamaria Del Grosso

Funamboli: dopo Facchetti e Veltroni, anche Debora Sattamino fra i protagonisti

Tre appuntamenti per la terza settimana di maggio. Inizia così, con un tris di imperdibili incontri, l’edizione 2024 del Festival Funamboli – Parole in equilibrio, organizzato dall’associazione culturale Gli Spigolatori. La tematica di quest’anno,...
decine auto rigate mondovì

“Raid” sulle portiere: decine di auto rigate a Mondovì

Decine di auto rigate a Mondovì, in una serie di zone diverse della città: il piazzale dell'Istituto "Cigna", a Carassone, in via Durando, via Alba, largo XXIX Aprile, in piazza Santa Maria Maggiore. E...

Maltempo a Garessio, torrente esondato sulla Provinciale

Violento nubifragio nel pomeriggio odierno su Garessio. Le squadre dei Vigili del fuoco locali sono intervenuti in regione Cascinotto per un torrente esondato nei pressi della Provinciale 178, la strada del colle di Casotto....

Fondo scivoloso: di nuovo rinviata la passeggiata “Esplorando Cigliè”

Il Comune e la Pro loco di Cigliè si vedono nuovamente costretti a rinviare l’evento “Esplorando Cigliè, alla scoperta di nuovi sentieri”, previsto inizialmente per i primi giorni di maggio, poi spostato a domenica...

Energia green: “Cer Concerti” e maxi cantiere della Bealera Maestra su Rai News

Nuova ribalta nazionale, venerdì 17 e sabato 18 maggio, per il progetto “Cer Concerti”, che ha dato vita, poco più di un mese fa, a 8 nuove Comunità energetiche da cabina primaria, coinvolgendo 25...
Luna Park Ceva 2024

A Ceva arriva il Luna Park

Arriva a Ceva, da venerdì 17 maggio il grande Luna Park in piazza Vittorio Veneto, con ben trenta attrazioni, tutte da provare e su cui divertirsi ed emozionarsi! Due le novità spettacolari di quest’anno:...