Addio a Pio Boffa, il re del Barolo e del Barbaresco “Pio Cesare”

Proprietario di una delle cantine albesi più rinomate al mondo, aveva 66 anni ed era ricoverato per Covid a Verduno

È mancato la mattina di sabato 17 aprile Pio Boffa, tra i più apprezzati e conosciuti produttori di vino di Langa, proprietario della storica azienda albese “Pio Cesare”. 66 anni, Boffa si è spento all'ospedale di Verduno, dove da qualche settimana era ricoverato a causa del Covid. La notizia della sua scomparsa lascia nel dolore e nello sconforto l’intero settore vinicolo mondiale. La sua cantina, “Pio Cesare” appunto, proprio quest'anno ha compiuto 140 anni di attività e da quattro generazioni è sempre stata gestita dalla famiglia d'origine. Particolarmente suggestivi i locali di affinamento del vino, in pieno centro storico di Alba, dove i grandi Baroli e Barbareschi di Pio Cesare riposano nelle barrique, direttamente a contatto con le mura millenarie in pietra su cui poggia la città antica.