Enduro, vale ancora la legge Wil Ruprecht-Matteo Cavallo

Il lesegnese supera Freeman in gara 2: primo di categoria 250 4T e secondo assoluto, dietro solo al compagno di squadra australiano

Matteo Cavallo (Tm Boano)

Un vortice di emozioni ha avvolto l’intero terzo round del Campionato Assoluti d’Italia Enduro.  A spuntarla domenica, sulle rive del placido lago di Piediluco, è stato ancora il velocissimo Wil Ruprecht del Team TM Boano, tesserato per il Moto Club Dogliani, che è riuscito nell’impresa di compiere un’incredibile rimonta nei confronti del compagno di squadra “poliziotto” Matteo Cavallo (di Lesegno) e di Brad Freeman, scattati in testa ad inizio giornata. Il clima pienamente primaverile ha fatto da sfondo a una sfida tra campioni di livello mondiale ci hanno regalato in questo giorno di festa nazionale.

Wil Ruprecht, dopo la giornata più difficile di sabato, è riuscito a trovare il giusto feeling con la moto ma è stato un testa a testa spettacolare con l’amico-rivale Matteo fino alla vittoria del “cangurino”. Il podio finale si è quindi deciso solo all’ultima PS di giornata, lo Scott Enduro Test: Freeman non va oltre la 19° posizione e lascia il secondo posto assoluto a Cavallo che trionfa nel Trofeo Airoh Cross Test e nella 250 4T su Andrea Verona (GASGAS), quarto assoluto, e Samuele Bernardini (Honda). In gara 1 e gara 2 l’ordine d’arrivo è identico per la classe 300, dove al terzo posto si piazza il maglianese Michele Musso (Sherco). Per Matteo Cavallo anche la soddisfazione di aver portato il suo club, Gruppo Sportivo Fiamme Oro, in testa la classifica dei Motoclub (con Oldrati, e Micheluz).

Ora la classifica degli Assoluti vede ancora Ruprecht in testa, seguito da Cavallo (a 10 punti di distacco). A meno uno incombe Brad Freeman, 5 volte iridato. «Si torna a casa dopo un lungo weekend di gara», commenta a caldo Matteo Cavallo. «È stata una giornata super combattuta, la mia TM Racing SpA andava come un razzo ed io mi sono divertito un casino in ogni speciale». In gara 1, sabato, il lesegnese si era piazzato quinto assoluto e secondo nella classe 250 2t. La vittoria era andata a Brad Freeman. L’appuntamento va ora al 16 maggio quando, a Fabriano andrà in scena la sesta tappa di questa stagione.