Nel circuito Coppa Italia è doppietta: Giorgia Tesio argento, Irina Daziano bronzo

La monregalese del Centro Sportivo Esercito conquista un'altra vittoria di tappa, dopo Cuneo: "Felice di essermi risollevata"

Una settimana fa era a Meiringen (Svizzera) per la Coppa del Mondo Boulder. Di ritorno dopo l’infortunio e due anni e mezzo: non è riuscita ad accedere alle semifinali ma si è comunque distinta nella pattuglia azzurra, dietro alla solita Camilla Moroni e Laura Rogora. Questo weekend, la climber monregalese Giorgia Tesio (del Centro Sportivo Esercito) era di nuovo a scalare, perché a Bressanone (Provincia di Bolzano), c’era la terza tappa e ultima tappa della Coppa Italia Boulder. Con due vittorie sulle tre tappe totali, Giorgia “paga” il mancato accesso alla finale a Prato lo scorso 28 marzo ma conquista un’ottima medaglia d’argento dietro alla genovese Camilla Moroni. Terzo posto nel circuito per Irina Daziano, astro nascente dell’Inout Chiusa Pesio.

«Sono molto contenta di come è andata e di essermi risollevata dopo l’undicesimo posto a Prato», commenta Giorgia Tesio, di rientro nel Monregalese. «Da un lato c’è dispiacere, in Toscana avevo commesso un errore che però, dall’altra, mi ha fatto imparare tanto, anche di più delle vittorie di tappa a Cuneo e Bressanone». La classe 2000 di Mondovì, nel week end appena passato, ha “chiuso” il percorso, distinguendosi fin dalle qualifiche. In semifinale, disputate nella mattinata di domenica mattina, è suo il punteggio migliore davanti all’altoatesina Alessia Mabboni e alla genovese Camilla Moroni. È chiaro che saranno loro tre a giocarsi l’oro. Giorgia è praticamente impeccabile: lei e la Moroni arrivano allo stesso punteggio, ma la classifica di tappa la incorona come vincitrice. Tesio si mette al collo comunque un altro oro, dopo quello che aveva conquistato al “BigUp” lo scorso febbraio, in occasione della prima tappa di Coppa Italia.

Brilla sempre di più anche la stellina di Chiusa Pesio (classe 2004) Irina Daziano che si è piazzata ottava in semifinale a Bressanone, non riuscendo ad accedere per un soffio alla top 6 per la finalissima. Grazie ai risultati raggiunti a Prato (dove aveva conquistato l’argento) e Cuneo è comunque bronzo assoluto nel circuito. Ma soprattutto vince meritamente l’oro nella Coppa Italia Giovani. Le prossima gare? Per Irina questa settimana è tempo di reindossare la maglia azzurra per gli Europei giovanili.