Vaccini, a Carrù il direttore Asl Cn1 e il consigliere Bongioanni: «Immunità di gregge vicina»

Alla Nicoletta completata la vaccinazione per over 70, alla presenza anche di Salvatore Brugaletta e del consigliere regionale Paolo Bongioanni: "Immunità? Per fine agosto possiamo farcela"

«Sono veramente soddisfatto e contento per quello che stiamo facendo. Abbiamo superato le 125mila vaccinazioni e ci stiamo riuscendo anche grazie ai centri vaccinali "di prossimità" messi a disposizione da sindaci volenterosi come qui a Carrù. Ringrazio i medici di medicina generale che stanno partecipando. Stiamo lavorando in maniera sincrona con l'assessore Icardi e il presidente Cirio». Lo ha detto Salvatore Brugaletta, direttore generale Asl Cn1 in visita quest'oggi alla Nicoletta di Carrù assieme al consigliere regionale Paolo Bongioanni.

«Adesso il futuro sarà ancora più roseo. Il Piemonte sta utilizzando tutti i vaccini a disposizione, e andremo ad allargare la platea per vaccinare anche nei luoghi di lavoro con percorsi specifici. L'obiettivo finale è l'immunità di gregge, l'unica difficoltà è avere i vaccini da inoculare, perchè ora consumiamo tutto». L'appello è a vaccinarsi tutti, senza paura perchè già «con la fine di agosto si può mettere fine alle criticità». «Però vaccinatevi, mettetevi in sicurezza. L'epidemia Covid ha sottratto vite alle famiglie, dobbiamo affrontare il prossimo autunno senza preoccupazione».

Bongioanni: «Confido tra poche settimane in una riapertura completa»

«La nostra preoccupazione, come politica, è fornire le "pallottole", le dosi. Il Piemonte e l'Asl Cn1 sono ai primi posti in Italia. Si incomincia realmente a vedere la luce in fondo al tunnel. Se l'immunità di gregge è così vicina, a fine agosto, non dobbiamo  assolutamente fermarci. Domani mattina, con il presidente Cirio, sono sicuro che saremo in grado di lavorare nella direzione di permettere una riapertura completa fra poche settimane e non ritornare più alle chiusure».

A Carrù, altri 160 mutuati: velocità spedita

A Carrù altri 160 mutuali dai medici che operano in paese si stanno vaccinando, nel pomeriggio, su due linee e con AstraZeneca. Il tutto grazie al supporto dell'amministrazione, e delle società di volontariato (Soccorso di Clavesana e Pro loco). «Ora guardiamo oltre, ai sessantenni», spiegano l'assessore Christian Sciolla, referente logistico, e il sindaco Nicola Schellino. In loco, questo pomeriggio, anche l'assessore Simona Mancini con il vicesindaco Bruno Calleri. Tutti sono poi stati convocati per il richiamo, sempre a Carrù.