Mondovì, spaccato il cartello che commemora le vittime delle Foibe: l’assessore denuncia

Un cartello spaccato, gettato a terra. Non uno qualsiasi: è la targa "Giardini Martiri delle foibe", che commemora le vittime della tragedia istriana. Il cartello si trovava nei giardini di fronte alla stazione di Mondovì, Altipiano, in piazza Franco Centro. Ora c'è una denuncia contro ignoti.

Il Comune è venuto a conoscenza del fatto a mattina del 30 aprile, quando un cittadino ha avvisato l'assessore Erika Chiecchio. Immediata la reazione, pubblica, da parte del collega Luca Robaldo: «Un atto inqualificabile. Se si è trattato di un incidente, avremmo preferito fosse segnalato da chi lo ha causato. Se, invece, si tratta di vandalismo o - peggio - di un atto ancor più imbecille nei confronti di nostri connazionali che hanno subito la persecuzione, non abbiamo parole per esprimere il nostro sdegno. Lo rimetteremo a posto e denunceremo il fatto alle forze di polizia».

La denuncia è scattata davvero: querela contro ignoti, sporta oralmente dall'assessore Robaldo nel pomeriggio del 1 maggio presso il Comando di Polizia locale di Mondovì.

LEGGI ANCHE:

Domani Mondovì ricorderà le vittime delle foibe