Nelle farmacie piemontesi tamponi al prezzo calmierato di 25 euro

La Regione sta procedendo nell’organizzazione, ora al vaglio tecnico, delle vaccinazioni in farmacia anche con vaccini Rna, tipo Pfizer e Moderna

I farmacisti piemontesi effettueranno i tamponi per lo screening del Covid19 a un prezzo calmierato di 25 euro. Il costo salirà a 30 euro se il tampone sarà effettuato in presenza di un medico. L’intesa tra Regione Piemonte, Federfarma e Assofarma è stata raggiunta oggi. Lo ha annunciato l’assessore regionale alla sanità Luigi Icardi in aula rispondendo a un question time di Silvio Magliano (Moderati) che la scorsa settimana aveva sollevato il tema del prezzo concordato dei tamponi in farmacia in un’analoga interrogazione a risposta immediata.

«L’obiettivo è calmierare i prezzi dei tamponi – osserva Icardi -, attraverso il potenziamento del servizio in farmacia che fino ad ora poteva essere eseguito soltanto da personale medico e infermieristico specializzato. Una maggiore accessibilità al servizio contribuirà anche a migliorare sempre più il sistema di tracciamento del contagio sul territorio. Sul piano tecnico, ai farmacisti che vorranno effettuare i tamponi verrà richiesta una breve formazione». Intanto, la Regione Piemonte sta procedendo nell’organizzazione, ora al vaglio tecnico, delle vaccinazioni in farmacia anche con vaccini Rna, tipo Pfizer e Moderna. L’assessore  ha poi affermato la volontà della Regione di estendere anche alle scuole superiori il progetto “Scuola sicura”, avviato in Piemonte tra gli studenti di Seconda e Terza media.