Tragedia a Stresa, precipita una cabina della funivia del Mottarone: 14 i morti

Sale il bilancio delle vittime, deceduto uno due minorenni che erano stati elitrasportati in codice rosso all'ospedale Regina Margherita di Torino. L’impianto parte dalle rive del lago Maggiore in provincia di Verbania. Cirio: «Una tragedia enorme»

Incidente Funivia Stresa Mottarone

Tragedia a Stresa, precipita una cabina della funivia del Mottarone: 14 i morti

Tredici persone sono morte sul colpo, tra cui un bimbo di due anni, mentre un altro di nove è morto all'ospedale infantile Regina Margherita di Torino, dove è ricoverato in prognosi riservata l'unico superstite, un piccolo di 5 anni.

E' salito a 14 il bilancio delle vittime dell'incidente alla funivia del Mottarone, a Stresa. E' morto uno dei bambini ricoverati al Regina Margherita di Torino per le gravissime lesioni riportate nell'incidente: a riferirlo l'Ansa, citando fonti mediche dell'ospedale.

In ospedale, ferito, un altro bambino. I due erano stati portati, in codice rosso, a bordo di due eliambulanze all'ospedale. Sul luogo dell'incidente, le squadre del Soccorso Alpino e Speleologico sono ancora al lavoro insieme ai Vigili del Fuoco e ai Carabinieri. Sulla cabina della funivia Stresa-Mottarone precipitata c'erano, secondo quanto si apprende, 15 persone.

Una tragedia che sconvolge tutto il Paese e soprattutto il Piemonte. Una cabina della funivia Stresa-Alpino-Mottarone (in provincia di Verbania) si è staccata questa mattina (domenica 23 maggio) dai cavi precipitando nel bosco sottostante nella zona del lago Maggiore intorno a mezzogiorno. L’incidente è avvenuto in prossimità della stazione di arrivo e, purtroppo, ci sono vittime.

Il servizio dell'Elisoccorso 118 piemontese nell'ultimo aggiornamento poco prima delle 15 aveva annunciato che, in seguito alla caduta della cabina della funivia, nove persone sono decedute nello schianto. Il bilancio poi corretto più tardi dal sindaco di Stresa, Marcella Severino e arrivato infine a 14 deceduti.  Due pazienti minorenni erano stati elitrasportati a bordo di due eliambulanze in codice rosso all'ospedale Regina Margherita di Torino. Entrambi sono arrivati nel capoluogo torinesi in condizioni critiche ed uno, come detto, non ce l'ha fatta. Sul luogo dell'incidente sono intervenute le squadre del Soccorso Alpino e Speleologico con due eliambulanze 118 e le squadre a terra, oltre ai Vigili del Fuoco e ai Carabinieri.

La funivia che parte delle rive del lago Maggiore era stata riaperta dopo il lockdown e proprio in questi giorni stava ricominciando ad attirare molti turisti. La Stresa-Alpino-Mottarone è strutturata in due tronconi: il primo parte a 205 m s.l.m. in località Lido di Carciano, a Stresa, e raggiunge la Località Alpino. Il secondo parte agli 803 m s.l.m. dell'Alpino e raggiunge un pianoro immediatamente sotto la vetta del Mottarone, posto a 1385 m s.l.m.: qui è avvenuto l'incidente, forse per il cedimento di una fune.

Nel 2016 si era concluso un lavoro di revisione tecnica dell’impianto, costato 4 milioni e 400 mila euro, finanziati dalla Regione Piemonte, dal Comune di Stresa, e dalla società di gestione.

CIRIO: «UNA TRAGEDIA ENORME» – «Siamo sconvolti per l’incidente avvenuto oggi sulla funivia Stresa-Mottarone. Ci stringiamo forte alle famiglie delle vittime e preghiamo per i due bambini feriti con ogni speranza possibile nel cuore. È una tragedia enorme che ci toglie il fiato. La Protezione civile regionale è sul posto per aiutare i soccorsi e dare tutto il proprio sostegno». Sono le parole del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, che si è recato a Stresa con il vice presidente Fabio Carosso e l’assessore ai Trasporti e alla Protezione Civile Marco Gabusi.

Il presidente del consiglio Mario Draghi ha espresso «il cordoglio alle famiglie delle vittime, con un pensiero particolare rivolto ai bimbi rimasti gravemente feriti e ai loro familiari». «A questi sentimenti si affianca il richiamo al rigoroso rispetto di ogni norma di sicurezza per tutte le condizioni che riguardano i trasporti delle persone» sono le parole presidente della repubblica Sergio Mattarella.

 


VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

Monastero di Vasco: presentato il nuovo gruppo di Protezione civile

16 volontari pronti a spendersi per la sicurezza del paese: è il nuovo gruppo della Protezione Civile di Monastero di Vasco, presentato questa sera, venerdì 1 marzo presso la sala antistante al...

San Michele: rinvio per la corsa Just the woman i am

La corsa solidale "Just the woman i am" prevista per questo weekend a San Michele è stata rinviata al 10 marzo a causa del maltempo. La ricerca universitaria sul cancro si promuove anche attraverso lo...

Dopo la neve la pioggia sulle nostre piste da sci

La settimana era iniziata alla grande, con una fitta nevicata che aveva portato oltre un metro di neve sulle nostre montagne. Una boccata d'ossigeno che ha permesso a tutte le nostre stazioni sciistiche di...

Attenzione alle truffe: cercano di introdursi nelle case, a Morozzo e Margarita

Allarme tra Margarita e Morozzo. In queste ore, i cittadini stanno segnalando la presenza di un'auto stationwagon di colore scuro, con a bordo due persone, che tentano di introdursi nelle abitazioni con la scusa...