Roccaforte: l’associazione Kyè+ presenta “Di Giro in Giro”

Sabato 5 giugno alle 10.30 l'evento organizzato a Roccaforte per presentare il sistema di sentieri ripuliti dall'associazione, a disposizione di appassionati e turisti

Un sistema di sentieri e percorsi, per riscoprire il paesaggio e il territorio della Valle Ellero e non solo: è la nuova proposta dell'Associazione Kyè + di Roccaforte, costituitasi nel 2017 e da allora costantemente impegnata nella promozione turistica del territorio di Roccaforte Mondovì e dei dintorni.  "Di Giro in giro", questo il nome dell'iniziativa, è l'esito del lavoro di un gruppo di volontari unitisi all'associazione, mossi da uno spirito di appartenenza e buona volontà, con l'obiettivo di rendere più fruibili i sentieri e i percorsi della zona. Un modo per accompagnare il turista a riscoprire i paesaggi, l'autenticità, l'unicità di un territorio e la sua cultura millenaria, ma anche per collegare e mettere a sistema i grandi circuiti del Balcone Monregalese e i sentieri del Mondolè, dando loro una connotazione più autorevole. I "Giri", volutamente individuati ad anello, hanno tutti una diversa caratterizzazione, sono fruibili anche da utenti in bici/e-bike e a cavallo.

L'iniziativa è stata presentata nella mattinata di sabato 5 giugno, presso la Confraternita di Roccaforte. Sono intervenuti il sindaco di Roccaforte, Paolo Bongiovanni, i vertici dell'associazione Kyè+. Inoltre erano presenti per portare il loro saluto l'onorevole Enrico Costa, il consigliere regionale Paolo Bongioanni, il consigliere Atl Rocco Pulitanò, in rappresentanza dell'Atl, e il consigliere della Fondazione Crc Massimo Gula.

«Grazie all'associazione Kyè, all'Atl, ai commercianti, alla Fondazione, a tutti i volontari siamo riusciti a realizzare questo progetto. Abbiamo splendidi territori, valli bellissime ancora poco conosciute: l'intento è farli conoscere sempre di più anche grazie a idee come queste. Un ringraziamento a tutti gli enti e associazioni che portano avanti questa iniziativa» ha detto il sindaco di Roccaforte, Paolo Bongiovanni.

Dopo la tracciatura e la mappatura, la georeferenziazione, la palinatura, l’inserimento nella cartografia di settore, la realizzazione ed il posizionamento della cartellonistica posta in evidenza da un sopporto in legno che vuole essere la nuova connotazione dei Giri, il lavoro nel suo primo livello di realizzazione è stato completato. I cinque "giri" sono a disposizione pronti per essere frequentati. Si tratta del punto di partenza di un programma di valorizzazione, che vedrà l'organizzazione di iniziative volte a coinvolgere il territorio nella promozione attiva delle risorse roccafortesi.

I sentieri sono stati descritti in una cartina, stampata con la collaborazione dell'editore Fraternali (un nome noto nell'ambito dell'escursonismo) ed è consultabile anche tramite la app  Avenza. Scaricata la cartina dalla App è possibile consultarla sfruttando il servizio di geolocalizzazione.

I percorsi realizzati sono ad anello, e tutti insieme mettono a disposizione degli escursionisti circa 60 km di tracciati, per tutti i tipi di fruitori, dallo sportivo appassionato alla famiglia, con paesaggi suggestivi e vari. Sono tutti collegati ai grandi itinerari piemontesi, come il Balcone monregalese o i sentieri del Mondolè, in modo da inserirli in un sistema il più possibile ampio e organico che leghi il territorio e crei opportunità. Nei punti di partenza di ogni giro si trovano adeguate segnalazioni, sia circa il percorso in questione, sia circa gli altri della rete.

I cinque percorsi sono:
-Giro dei Tech, partenza da Sant’Anna di Prea
-Giro della Mattutina, partenza da Baracco;
-Giro dei Borghi, partenza da Roccaforte;
-Giro delle Losere, partenza da Lurisia;
-Giro del Pigna, partenza da Prea.

Un ringraziamento va anche agli enti che hanno sostenuto e continuano a sostenere l’iniziativa, che vuole essere non un punto di arrivo ma un punto di partenza: Fondazione CRC, Atl, Comune di Roccaforte.

scopri i sentieri "di giri in giro"

Giro dei borghi - “Genti e luoghi”  

Si tratta di un anello di circa 17km di facile percorrenza adatto al trekking pedonale,
ciclabile ed a cavallo. Lo scenario che ti si presenterà è quello di un gradevole contesto di
fondovalle, aperto e soleggiato con scorci particolari e panorami inediti. Passeggiando
senza fatica ti troverai circondato da contesti ambientali ed architettonici unici, propri
della nostra storia millenaria e della cultura locale. Girovagando tra i borghi transiterai
attraverso prati e boschi, e costeggiando il fiume ti troverai di fronte alla rocca dove un
castello medievale diede il nome al nostro paese. Buon Cammino!

Giro della matutina - “Incontro tra due mondi”

Si tratta di un anello di circa 4,5km di facile percorrenza adatto al trekking pedonale,
ciclabile ed a cavallo. Lo scenario che ti si presenterà è quello di un gradevole contesto
alpino, inserito in un antico collegamento che da sempre congiunge la valle Ellero con la
val Maudagna. Prati e boschi secolari fanno da cornice a un sentiero di valico tipico delle
popolazioni montane. Buon Cammino!

Giro delle losere - "Per natura”

Si tratta di un anello di circa 16km caratterizzato da una media difficoltà di percorrenza.
È adatto a trekking pedonale, ciclabile ed a cavallo. Lo scenario che ti si presenterà è
quello di un gradevole ambiente alpino, che si sviluppa in una varietà di contesti: prati,
boschi e alpeggi attraversati da questo sentiero che ti consentirà di fare un “viaggio”
squisitamente naturalistico immerso nel verde e ricco di anfratti dove nei secoli venivano
cavate le pietre per le coperture, le lose. Buon Cammino!

Giro del Pigna - “Lo spirito dell’Alpe”

Si tratta di un anello di circa 18km, caratterizzato da una media difficoltà di percorrenza,
che si snoda attorno al Monte Pigna restando adatto ad un trekking pedonale. Il sentiero
vi accompagnerà fin sui territori dell’alta valle, portandovi (con un importante dislivello)
sul crinale delle nostre montagne. Vista spettacolare ed un percorso immerso nella
natura vi riporteranno a Valle, dove il paesino occitano di Prea vi riserverà scorci e
incontri eccezionali. Buon Cammino!

Giro dei tech - “Memoria di un tempo perduto”

Si tratta di un anello di circa 6 km di facile percorrenza adatto a trekking pedonale
ciclabile ed a cavallo. Lo scenario che ti si presenterà è quello di un gradevole contesto
alpino, molto aperto e soleggiato con panorami mozzafiato ed un circondario arricchito
da presenze ambientali ed architettoniche uniche (tetto racchiuso). Qui puoi ripercorrere
i sentieri che hanno segnato la storia millenaria e la cultura locale.

tutte le info sul sito dell'associazione kye+